The news is by your side.

Tu li conosci Pepe e Campo?

7

Intervista doppia ai due candidati in ballo…ttaggioNome: Antonio
Cognome: Pepe
Età: 62
Professione: Notaio
Prima volta politica: a 48 anni, nel 1994,
alla Camera dei Deputati
Area schieramento: centro destra

Nome: Francesco Paolo
Cognome: Campo
Età: 40
Professione: Avvocato
Prima volta politica: a 24 anni, nel 1992,
con l’elezione a consigliere comunale di Manfredonia
Area schieramento: centro sinistra

Come e quando ha deciso di candidarsi a Presidente della Provincia?

Pepe: " Abbiamo deciso a fine febbraio".

Campo: "A fine gennaio, quando il centrosinistra si è reso conto della necessità di cambiare il metodo di governo adottato a Palazzo Dogana".

Onorevole Pepe, perché i dinieghi a Fini e la ricandidatura in Parlamento?

Pepe: "Inizialmente ero impegnato in altri fronti, ma poi ho deciso di scendere in campo".

Sindaco Campo, perché ha aspettato tanto per annunciare la sua candiatura?

Campo: "La buona politica si costruisce e si alimenta di dialogo, confronto, discussione. L'annuncio è solo l'atto conclusivo di una riflessione condivisa con gli iscritti e i dirigenti dei partiti che compongono la coalizione: non è nostro costume politico imporre decisioni assunte nelle segreterie di partito".

In caso di elezione alla Provincia, rinuncerà ad uno dei due incarichi?
Pepe: "Poi lo decideremo. Comunque non c’è incompatibilità".
Campo: "Prima vinciamo le elezioni, poi ne discuteremo con la coalizione".

Parliamo di Manfredonia. Quale futuro per la piana di Macchia?

Pepe: "È una zona turistica importante. Come presidente della Provincia la rilancerei turisticamente".
Onorevole Pepe, ma le aziende del contratto d’area che si trovano nella piana di Macchia?
Pepe: "Il contratto d’area si è risolto spesso in un fallimento. Molte aziende hanno preso i soldi e sono andate via".

Campo: "La rapida definizione del piano di bonifica dell'area è la priorità. In parallelo procederà il completamento dell'infrastrutturazione dell'area retroportuale. Il Contratto d'Area, su cui continueremo a puntare, ha dato nuova linfa alla piana di Macchia e riavviato lo sviluppo del comprensorio".
Sindaco Campo, cosa risponde a coloro che definiscono il contratto d'area un fallimento? Campo: "Quanto al fallimento del Contratto d'Area, è la cantilena ripetuta da chi non sa dei 1.700 posti di lavoro creati, l'80% a tempo indeterminato, e delle decine di aziende attive, diverse delle quali assolutamente all'avanguardia nel mondo".
Manfredonia città industriale, turistica o marinara?

Pepe:  "Una città marinara. Dev’essere il porto dell’intera provincia e delle regioni vicine, come il Molise e la Basilicata".

Campo: "Manfredonia è una bellissima città, che migliaia di turisti oggi stanno riscoprendo anche grazie ai nuovi alberghi realizzati con il contratto d'area. Con la realizzazione del porto turistico e l'attivazione dell'Autorità portuale del Levante diventerà il porto della Capitanata e la porta d'accesso alla Puglia e all'Italia meridionale per le persone e le merci provenienti dai Balcani e dal Mediterraneo. Questo significherà più occasioni di sviluppo, industria innovativa, logistica tecnologicamente avanzata".

Cosa fare per rilanciare il Gargano?

Pepe: "Puntare sul turismo, sponsorizzando il marchio di Capitanata e del Gargano. Promuovere i siti archeologici e fare più formazione e informazione".

Campo: "Assegnare un ruolo e un obiettivo definito al Sistema Turistico del Gargano; coordinare tra loro agenzie ed enti che si occupano di promozione del turismo; costruire nuove occasioni di sviluppo per la filiera del turismo e dell'agricoltura".

Maria Teresa Valente


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright