The news is by your side.

Laghi e lagune d’Italia, assemblea nel Comune di Lesina

10

Grande occasione per promuovere i prodotti enogastronomici della laguna alle pendici del GarganoI comuni dell’associazione LAGHI E LAGUNE D’ITALIA saranno ospitati sabato 3 maggio a Lesina dal sindaco Giovanni Schiavone e dall’amministrazione comunale, in un convegno intitolato “Lagune e Laghi, il ‘vincolo’ della fruizione”, in cui si discuterà di come meglio utilizzare le ricchezze naturali del proprio lago. Saranno presenti, oltre al presidente del Parco del Gargano Giandiego Gatta, le amministrazioni comunali di Lesina, Comacchio, Bolsena, Chioggia, Goro, Fondi, San Rossore,  Cagnano Varano ed Ischitella. Il giorno precedente, venerdì 2 maggio, nell’aula consiliare del Comune di Lesina si terrà l’assemblea dell’associazione laghi e lagune d’Italia, a cui seguirà la visita al centro visite di Lesina, l’unico in Europa ad avere gli acquari collegati direttamente al lago attraverso condutture e pompe. Gli ospiti potranno ammirare il museo degli antichi attrezzi dei pescatore, la tipica casa del pescatore, le tartarughe caretta caretta, gli uccelli migratori, l’orto botanico che presenta una importante rappresentanza delle piante della macchia mediterranea  del bosco isola. Seguirà  una cena interamente realizzata con i prodotti tipici lesinasi, come il cefalo marinato, che ha avuto un grande successo nell’ultimo incontro dell’Associazione a Bolsena, la salicornia sott’olio, i troccoli al ragù di cefalo. Non mancherà sicuramente l’anguilla che verrà servita al sugo, alla brace ed al forno con i lampascioli. “Sarà l’occasione – ha detto il sindaco di Lesina Giovanni Schiavone, che è anche vice Presidente dell’Associazione  Laghi e Lagune – per mostrare ai nostro ospiti il lungo lago, dove incontreremo la bottega di Antonio Di Nauta l’ultimo maestro d’ascia, capace ancora oggi a circa ottanta anni di costruire una barca con il solo ausilio di un’ascia. Un paese  – ha aggiunto Schiavone -cresce proporzionalmente alla crescita culturale, e queste occasioni di collaborazione ed anche di confronto  tra paesi lagunari provenienti da tutta Italia arricchiscono sicuramente la nostra comunità. La nostra storia di pesca e di cucina, le nostre tradizioni non sono molto diverse da quelle di Comacchio, di Bolsena o di Chioggia, Cagnano Varano Ischitella.  Gli attrezzi a volte cambiano ma il concetto di pesca è lo stesso. Il modo di cucinare le anguille, gli odori utilizzati non sono molto diversi in fondo siamo tutti Italiani”.
Lesina  negli ultimi anni  ha sviluppato una grossa offerta gastronomica legata ai prodotti del territorio, grazie al supporto promozionale dell’amministrazione Comunale ed alla presenza sull’intero territorio comunale di 21 ristoranti.
Sabato 3 di maggio, alle 9:30, avrà inizio a Lesina Marina, all’hotel Lesina, il convegno dove l’Associazione incontrerà la stampa e i cittadini.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright