The news is by your side.

Acqua in Capitanata: raddoppierà la fornitura agli agricoltori

13

Nessun problema per uso potabile ed industriale
L’Assessorato regionale alle Opere Pubbliche comunica che oggi si è tenuta una riunione tecnica per discutere della disponibilità estiva di acqua per uso potabile, agricolo e industriale (area Fiat di S.Nicola di Melfi) in Capitanata. All’incontro hanno partecipato rappresentanti degli enti interessati, come le Autorità di Bacino di Puglia e Basilicata, Aqp e Consorzi di Bonifica. Dai primi rilevamenti è risultata una sufficiente disponibilità di acqua, che potrà garantire – attraverso lo schema dell’Ofanto – la fornitura in provincia di Foggia dell’acqua potabile fino al 31 dicembre 2008, anche grazie alla disponibilità dei consorzi di bonifica di Capitanata e del Bradano-Metaponto. Anche la fornitura dell’acqua industriale per l’area Fiat di Melfi è garantita, mentre per l’uso irriguo la disponibilità potrà essere aumentata fino alla fine dell’estate dagli attuali 700 mc a 1500 mc per ettaro, con un sostanziale raddoppio della fornitura agli agricoltori. Per garantire la fornitura potabile, in maniera prudenziale saranno trasferiti con opportune manovre 7 milioni di mc dall’invaso di Conza a quello del Locone. Entro fine mese si terrà un’ulteriore riunione di verifica della situazione che, se sarà migliorata grazie ad altre precipitazioni atmosferiche, permetterà di trasferire ulteriore disponibilità all’agricoltura. L’assessore Onofrio Introna, che si dichiara "soddisfatto per aver dato risposte alle preoccupazioni suscitate dai sindaci e dalle organizzazioni di categoria", precisa che "nei prossimi giorni si terrà un’identica riunione con gli enti preposti per valutare la situazione dell’arco ionico, con il coinvolgimento dei consorzi di bonifica Stornara e Tara e del Bradano-Metaponto".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright