The news is by your side.

Calaiò sprona il Foggia: “Ci sono ancora 90 minuti…”

9

Tra i 7.449 spettatori presenti allo Zaccheria c’era anche Emanuele Calaiò, attaccante del Napoli, particolarmente interessato alle sorti rossonere vista la presenza in squadra del cognato, Nicola Mora. "E’ stata la classica partita di serie C secondo me, giocata più sul piano fisico che su quello concreto del gioco; la Cremonese è stata brava a difendersi e ripartire in contropiede ed è normale che quando in squadra hai dei giocatori come Zauli e Ferrarese, tutto diventa più facile".
Se l’aspettava diverso il Foggia, Calaiò, soprattutto per quanto visto in campionato. "Si – conferma il bomber palermitano – rispetto alle ultime prestazioni ma i playoff sono cosi, è una lotteria dove oltre alla bravura, anche e soprattutto la fortuna ha un ruolo fondamentale; Io credo che la tensione non abbia aiutato i ragazzi, nonostante la splendida cornice di pubblico, anzi penso che li abbia un pò troppo".
Ed ora a Cremona sarà difficile…"ma non impossibile – prosegue "l’arciere" – perchè se il Foggia ritrova la lucidità dei giorni migliori, ne vedremo delle belle. Non diamo nulla per scontato, dal resto ci sono ancora 90 minuti da giocare. E magari segna proprio Mora…!".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright