The news is by your side.

Dal Gargano e dalla Puglia verso gli “Itinerari dello Spirito” con la Mistral Air

10

Illustrati i dettagli dell’accordo stretto tra l’Opera Romana Pellegrinaggi e l’Opera Pellegrinaggi del Gargano che permetterà di raggiungere le principali mete del turismo religioso mondiale con voli diretti da Bari e Brindisi.
Partire alla volta delle principali mete del turismo religioso mondiale con voli diretti da Bari e Brindisi. Un cambiamento radicale nel settore del turismo religioso in Puglia possibile grazie all’accordo stretto tra l’Opera Pellegrinaggi del Gargano, leader in Puglia per i viaggi di settore e l’Opera Romana Pellegrinaggi, attività del Vicariato di Roma, organo della Santa Sede, che si occupa di accompagnare i pellegrini con un’adeguata assistenza spirituale e tecnico-organizzativa lungo gli “Itinerari dello Spirito”.

I dettagli dell’operazione (che già al momento registra oltre 1000 prenotazioni per i voli diretti in Terra Santa, Fatima e Lourdes) sono stati illustrati nell’ambito di una conferenza stampa, nel Castello di Manfredonia, cui hanno preso parte l’amministratore delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi, padre Cesare Atuire, l’Arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, Domenico D’Ambrosio e l’amministratore unico dell’Opera Pellegrinaggi del Gargano, Giovanni Savino.

Grazie a questo accordo, che presenta larghi margini di sviluppi futuri, sarà possibile raggiungere le mete del turismo religioso mondiale dagli aeroporti di Bari e Brindisi con i voli Boeing 737-300 della Mistral Air, compagnia di proprietà di Poste Italiane, con la quale l’Opera Romana ha stretto un accordo quinquennale.

“Si tratta di una partnership molto importante per i pellegrini di tutta la Puglia ed il Sud Italia – ha spiegato Giovanni Savino – grazie alla quale i fedeli pugliesi non saranno più “pellegrini di serie B”, costretti cioè ad accollarsi un surplus di ore di viaggio, e costi aggiuntivi per raggiungere aeroporti nazionali che consentano loro di arrivare alla meta prescelta”.
“La realtà dei pellegrinaggi mantiene una motivazione forte, quella spirituale, e non subisce le variazioni del turismo tradizionale”, ha spiegato Padre Cesare Atuire. “Accordi come questo rientrano nell’ottica del rilancio dell’Opera Romana Pellegrinaggi iniziato circa un anno fa e che si propone il raggiungimento di uno standard di servizio per i pellegrini, affinché i viaggi di fede diventino esperienze capillari sul territorio”.
Il tutto senza tralasciare l’aspetto spirituale, fondante del pellegrinaggio, avventura dell’anima che avvicina l’uomo al mistero di Dio.
Per maggiori informazioni: http://www.opdg.it/


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright