The news is by your side.

S. Ferdinando di Puglia – Contesta bolletta ma gli riducono servizio

6

Carabiniere denuncia Enel
Un maresciallo dei carabinieri, Marino Guarino, in servizio alla stazione di San Ferdinando di Puglia, ha deciso di denunciare l’Enel alla procura di Foggia dopo essere stato ‘costretto’ a pagare due bollette, ritenute esose e contestate, perchè gli venisse ripristinata in casa la normale erogazione di energia elettrica. Stando al suo racconto, il militare aveva ricevuto nei mesi scorsi due bollette di 320 euro e di 303 euro, cifre in media tre volte superiori a quelle abitualmente pagate. Per questo motivo ha chiesto una verifica tecnica del contatore, e nel frattempo ha pagato, a malincuore, la prima bolletta. Ma al posto della verifica è arrivata la comunicazione della riduzione dell’energia erogata, tanto che in casa poteva rimanere accesa solo una lampadina da 60 watt. Il carabiniere ha dovuto richiedere la verifica tecnica del contatore ma anche pagare 60 euro per il ripristino della normale erogazione di energia e la seconda bolletta per riavere entro 48 ore l’erogazione normale di energia elettrica. ‘Mi auguro solo – ha commentato Guarino – che quanto accaduto a me non capiti a persone anziane o che non hanno gli strumenti per fronteggiare queste angherie’


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright