The news is by your side.

Inps, in agricoltura raddoppia il numero dei lavoratori in nero

17

Crescono del 34% gli iscritti negli elenchi dei lavoratori agricoli e aumenta, del doppio rispetto all’anno precedente, il numero dei lavoratori in nero in agricoltura. Questi i dati più rilevanti forniti questa mattina dall’Inps, istituto di previdenza sociale, che continua a svolgere attività di vigilanza in agricoltura.
Gli iscritti negli elenchi sono passati da 32.814 del 2006 a 44.074 del 2007, di questi 15. 728 sono nati all’estero. Un dato che cresce del 215%, visto che gli iscritti stranieri nel 2006 erano soltanto 4.986 . Un dato importante, basta confrontarlo con quello nazionale, che per gli iscritti nati all’estero è fermo ad un +44% contro il nostro 215%. Il 90% degli stranieri proviene da paesi neo comunitari (Romania, Bulgaria e Polonia). In forte crescita anche il numero dei lavoratori agricoli in nero che sono passati dai 189 del 2006 ai 412 del 2007. Sempre l’anno scorso l’Inps ha eseguito 382 accertamenti a carico di aziende agricole a seguito dei quali sono stati annullati 5709 rapporti di lavoro. Le azioni ispettive eseguite nei primi 5 mesi del 2008 sono state 492, 4072 gli annullamenti dei rapporti. Scoperti anche 33 lavoratori agricoli in nero. L’Inps di Foggia, che quest’anno è stata la migliore in Puglia per erogazione di servizi, si è dichiarata soddisfatta del lavoro effettuato fin ora, promettendo di assicurare continuità a questa azione di vigilanza e tutela.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright