The news is by your side.

Regione, bilancio previsione approvato in commissione

4

Approvato a maggioranza dalla commissione bilancio del Consiglio regionale il disegno di legge di assestamento e quarta variazione al bilancio di previsione 2008 della Regione. Contrarie le opposizioni. Tra i contenuti, illustrati dall’assessore regionale Francesco Saponaro (‘l’articolato è strettamente attinente la materia finanziaria’), l’autorizzazione ad estendere il mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per la costruzione della sede della Regione, che permetterà un appalto unico per Giunta e Consiglio.
L’articolo relativo è passato al’unanimità. Vengono istituiti nuovi capitoli per acquisire le partecipazioni societarie di Finpuglia, costituire la società di cartolarizzazione del patrimonio disponibile della Regione e iscrivere nel bilancio regionale le sponsorizzazioni e liberalità di soggetti pubblici e privati per attività culturali e di spettacolo. E’ passato a maggioranza l’art. 8, che prosegue come negli esercizi precedenti le anticipazioni ai consorzi di bonifica con obbligo di recupero (15 milioni di euro), con l’astensione dei consiglieri De Leonardis, Lonigro e Sannicandro della maggioranza e il no’ dell’opposizione, ‘contraria alla partita di giro e favorevole alla semplice erogazione’, ha osservato Rocco Palese (FI). Per la parte relativa ai ‘missionari’, col consenso di tutti i gruppi e il voto contrario del capogruppo Prc Arcangelo Sannicandro, la commissione ha approvato un emendamento sostitutivo proposto da Luciano Mineo, Antonio Maniglio e Rocco Palese. Prevede l’adozione di un regolamento col quale entro il 31.12.2008 la Presidenza del Consiglio, di concerto con la Giunta, disciplinerà le missioni continuative per assicurare la collaborazione agli organi di direzione politica. Entrerà in vigore dal’inizio del prossima legislatura. Sarà intanto ridotto a 15 euro il buono pasto quotidiano del personale interessato. Per Sannicandro era valida invece la stesura originaria della norma da parte della Giunta, che sospendeva dal 1 ottobre 2008 le missioni continuative. Contro l’emendamento approvato, si batteranno in Aula, anche i Comunisti Italiani. Partecipando ai lavori della commissione, senza diritto di voto in quanto non componente, il capogruppo Cosimo Borraccino ha sostenuto la versione del governo regionale. ‘Siamo contrari a questa e a qualsiasi altra modifica – ha dichiarato – quella dei missionari è la maggiore delle spese superflue: 2 milioni di euro per 97 dipendenti, paradossalmente quanto si risparmierebbe riducendo di dieci unità il numero dei consiglieri regionali. Siamo disposti a dare battaglia in Consiglio se non si vorrà offrire un segnale di moralizzazione, nella linea dell’ eliminazione degli sprechi e della razionalizzazione dei costi. Altri capitoli di nuova istituzione introdotti all’unanimità riguardano lo sviluppo dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo alimentare con sede a Foggia (l’emendamento bypartizan porta la firma dei ‘dauni’ De Leonardis, Lonigro, Marino, Ruocco e Sannicandro), l’assistenza ‘umanitaria’ ospedaliera e specialistica di cittadini extracomunitari e il cofinanziamento del programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright