The news is by your side.

Ischitella si fa bella per la Notte Bianca

10

lschitella città della musica. E con questo slogan che la piccola cittadina garganica vara la terza edizione della notte bianca, che si terrà il prossimo sabato. Sostenuti dai numerosi esercizi commerciali che la sponsorizza­no e animati dall’entusiasmo dei gruppi musicali del Gargano che intendono esibirsi, anche que­st’anno per una notte, a Ischitel­la ritornano "luce & musica" e la piazza diventa una discoteca al­l’aperto con tanti giovani e tanta allegria.

 "Sarà la Woodstock del Gargano-dichiara a l’Attacco Mi­chele Di Fine assessore al turi­smo di Ischitella ed organizzato­re dell’evento-. Dopo mezzanot­te le luci si spegneranno e la piaz­za diventerà una mega discoteca all’aperto. Anche l’allestimento sarà in grande stile, con un gran­de palco, 2 maxischermi e tutte le ultime tecnologie del service. E’ qualcosa di incredibile vedere un’aggregazione di quasi 5mila persone che si divertono all’uni­sono in una piccola cittadina del­l’entroterra". Una festa che qual­cuno temeva o teme, ma che si è sempre rivelata un grande mo­mento di socializzazione e di in­contro. Per una volta all’anno gli organizzatori vogliono dare la possibilità ai giovani del Garga­no la possibilità di vivere una not­te da protagonisti. "I nostri giova­ni devono sopperire tutto l’inver­no alla mancanza di occasioni di divertimento che purtroppo il nostro territorio comporta-chio­sa Di Fine- E così per una sera vo­gliamo dare un premio alla no­stra gioventù, e far respirare aria di discoteca e divertimento an­che a chi in questi luoghi non c’è mai stato. Inoltre organizziamo questo evento nel mese di giu­gno, perché poi tutta la gioventù è impegnata con i lavori estivi (ca­merieri, bagnini, baristi…)". Quest’anno agli storici organiz­zatori si sono aggiunte nuove ri­sorse e per andare incontro alle esigenze di alcuni " mal pensan­ti" è stato deciso di abolire il sot­totitolo "Vino contro birra" che pare inducesse a sbornie colletti­ve. "Sappiamo che non è mai sta­to mai così- ammonisce Di Fine­ e anche se quest’anno non ci sa­ranno i volontari della A.S.L. a far fare "la prova del palloncino", e siamo certi che come al solito sarà una sana e sobria nottata. Quindi "Vino contro birra", che era il tema della seconda edizio­ne della notte bianca, lascerà spazio a `Folk e Rock’, in una con­trapposizione generazionale, proprio come il vino e la birra. Questa sarà l’occasione per dare spazio e soddisfazioni personali a ben otto gruppi locali, che per tutto l’anno e seguendo la pro­pria passione perla musica, pro­vano nei garage". Accanto alle performance musi­cali ci sarà spazio per due allesti­menti gastronomici; uno desti­nato ai vini alla distribuzione di prodotti tipici, l’altro, alla birra e ai prodotti da pub. "Crediamo nella validità dell’iniziativa- sot­tolinea l’assessore- che non vuo­le essere una nottata di bagordi, ma un’allegra serata per mettere a confronto due culture gastro­nomiche e musicali che rappre­sentano il vecchio e il nuovo e che intende coinvolgere il compren­sorio garganico in una interes­sante occasìone di socializzazio­ne e divertimento- aggiunge- La manifestazione ha anche molta importanza per la promozione del territorio. Quest’anno sarà dato spazio anche agli artisti-ar­tigiani, che lavoreranno dal vivo la porcellana, i cesti in vimini, le posate. Vogliamo dare impulso all’economia e al movimento tu­ristico garganico, facendo capire che l’estate non la si vive solo ad agosto, ma, con appuntamenti particolari (anche con piccolo budget), si attrae lo stesso gente­conclude- Ciò che è più straordi­nario è la professionalità e l’im­pegno che viene profuso dagli ar­tisti che si esibiscono, che dimo­strala straordinaria propensione di Ischitella alla musica, ed è bel­lo vedere quanta passione ci met­tano coloro che nella vita di tutti i giorni svolge altri tipi di attività lavorative, lontane anni luce dal­la musica".

Matteo Palumbo

l’Attacco 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright