The news is by your side.

MALUMORI IN FORZA ITALIA

4

La lettera inviata da Fernando Ciliberti ai dirigenti nazionali di Forza Italia

 
Con questa missiva intendo informare i miei dirigenti nazionali dell’ingiustizia che si è verificata nella provincia di Foggia.
Come tutti sanno, il 13 e 14 aprile 2008 si è votato per rinnovare il Consiglio Provinciale di Foggia, riconquistato da noi del centrodestra dopo 60 anni di egemonia di sinistra.

Io sottoscritto Ciliberti Fernando, iscritto dal 1995 nelle file di Forza Italia, da 10 anni amministratore comunale nella propria città (San Severo 60.000 abitanti), primo degli eletti a San Severo, candidato nel PDL, ho ottenuto nel mio collegio 4.000 voti.
Quest’ottimo risultato però non mi ha permesso di essere eletto a causa di un apparentamento con l’UDC (cosa che si è verificata solo nella provincia di Foggia) voluto da chi? E perché solo a Foggia l’apparentamento?
A seguito di ciò, risulto tra i primi dei non eletti; e qui si consuma l’ingiustizia.
Infatti il nostro coordinatore provinciale nonché senatore della Repubblica, eletto non dal popolo ma solo perché le liste nazionali erano bloccate e grazie al nome del nostro leader Silvio Berlusconi, decide di non considerare i candidati che hanno contribuito alla vittoria (questo solo per Forza Italia mentre gli altri partiti compreso Alleanza Nazionale (PDL) hanno fatto scorrere la lista in modo democratico), spendendo il proprio nome ed anche il proprio denaro per una causa di partito, bensì di nominare in Giunta amici e conoscenti senza che questi abbiano minimamente partecipato alla competizione elettorale (due di questi già lavorano alla comunità montana come revisori il cui presidente, guarda caso, è lo stesso segretario provinciale nonché senatore della Repubblica), scatenando un putiferio a livello provinciale, sia a livello di candidati che a livello di popolazione, che non ha visto il giusto riconoscimento al successo ottenuto.
Esiste una meritocrazia in Forza Italia? Esiste una giustizia in Forza Italia? E il nostro coordinatore regionale nonché Ministro è a conoscenza di quello che è successo?
E’ lui che ha dato il consenso?
A tutto questo chiedo a voi di porre rimedio.
I vostri rappresentanti devono essere portavoce della volontà popolare e non considerare altre questioni personali, altrimenti si rischia di scoraggiare la volontà di quella gente che ha sancito il trionfo di Silvio Berlusconi.
Vi invito a far trionfare la giustizia per il bene di tutto il partito.
Cordiali saluti.
                                                                                                                         
Fernando Ciliberti


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright