The news is by your side.

Vendola ai sindacati: “Nessun codice rosso per il servizio sanitario pugliese”

10

"L’allarme lanciato dai sindacati regionali di dirigenza medica è ingiustificato, oltre che ripetitivo, visto che la lettera aperta inviata è dello stesso tono di un’altra recapitata un mese fa. E comunque in questo arco di tempo sono stati fatti grossi passi in avanti".
Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola risponde agli organismi sindacali regionali del settore, che scrivono di un "codice rosso" per il servizio sanitario pugliese. "Sulla questione del Piano della Salute" aggiunge Vendola " il percorso di approvazione è alle battute finali. Dopo essere passato in Giunta, stanno per partire le consultazioni con i sindacati e per fine luglio è previsto il licenziamento da parte del Consiglio Regionale. Inoltre stiamo verificando lo stato di attuazione reale delle pre-intese siglate dal precedente Governo. E’ in corso anche una riformulazione dei criteri di accreditamento delle strutture private. Infine non corrisponde al vero l’assenza di criteri omogenei nelle varie ASL provinciali per l’individuazione delle strutture e dei dipartimenti." "Allo stato delle cose" conclude Vendola " non c’è quindi nessun "allarme rosso" né mancanza di coraggio. C’è al contrario la consapevolezza di aver trovato di concerto con i soggetti coinvolti una strada maestra che ci porterà sicuramente a raggiungere l’obiettivo prefissato di una sanità più moderna, più efficiente e più vicina ai cittadini".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright