The news is by your side.

Mattinata, coste a rischio erosione, vietate la sosta ed il transito

10

Alcuni tratti della costa di Mattinata rischiano l’erosione. Considerati i rischi dei “potenziali movimenti franosi” il sindaco Iannotta ha esposto alcune disposizioni. Vietate la sosta ed il transito, entro cinquanta metri dal piede dei costoni, di natanti e persone nel tratto di mare compreso tra Gravaglione e il costone roccioso di Vignanotica.
Divieti di sosta e transito anche su zone demaniali marittime o confinanti con esse entro una fascia larga almeno cinque metri dal ciglio dei costoni rocciosi e sul ciglio dei costoni sovrastanti il demanio marittimo in località “Agnuli”, nella zona “ex Fanale” e nella fascia sottostante. Consentita la sosta sulle spiagge nelle cale delimitate da costoni rocciosi sul lato terra, ma a non meno di dieci metri dal piede dei costoni a piombo o, se a strapiombo, dal filo estremo del ciglio dei medesimi. Inoltre i concessionari delle zone demaniali e marittime e i proprietari dei terreni confinanti con i costoni rocciosi, sono dovuti all’esposizione (lungo la facciata di dette pareti) del segnale di pericolo.
Fondamentali per l’ordinanza le note della capitaneria di porto di Manfredonia e la relazione tecnica (del 5 marzo 2001) redatta dal dipartimento di ingegneria civile e ambientale del politecnico di Bari, su incarico del dipartimento della protezione civile. Incaricati dell’osservanza delle norme il corpo di polizia municipale, il comando dei carabinieri di Mattinata, il corpo forestale dello stato ed altri organi di polizia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright