The news is by your side.

Il consigliere regionale Damone: “Non esistono riforme sanitarie per gli utenti”.

12

Nessuno, sinora, ha proposto di migliorare concretamente le condizioni ideali dei malati”.
Lo ha detto il capogruppo de ‘La Puglia prima di tutto’, Francesco Damone, nel corso di una conferenza tenutasi stamattina a Bari. L’incontro con la stampa, per Damone e il consigliere regionale Ignazio Zullo, è stata occasione per illustrare contributi e proposte al Piano regionale di Salute. In particolare, sono state presentate alcune proposte per specifiche malattie per le quali – sostengono i rappresentanti de ‘La Puglia prima di tutto’ – “poco o nulla è stato fatto per i bisogni reali dei malati”.
La proposta di emendamento al Piano Salute riguarda soprattutto alcune malattie quali la Sla (Sclerosi laterale amiotrofica), conosciuta anche come ‘Morbo di Lou Gehrig’, l’autismo e la dislessia, ovvero quelle malattie la cui cura implica il coinvolgimento intersettoriale che possa travalicare l’esclusivo ambito sanitario. “Il nostro obiettivo – hanno spiegato Damone e Zullo – è realizzare un progetto che funga da polo di aggregazione di attività molteplici delle strutture sanitarie, integrate anche da servizi socio-assistenziali. Pertanto – hanno concluso – occorre impegnare il governo regionale a mobilitare, con sinergismo di azioni, tutte le componenti, anche quelle non sanitarie, che possono concorrere a fornire una risposta esauriente ai bisogni della cittadinanza”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright