The news is by your side.

Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro: parte da Foggia programma operativo

8

Con delibera n. 1730 del 12/06/08, la ASL di Foggia, di concerto con le Segreterie Provinciali di CGIL CISL UIL, la Direzione provinciale INAIL e l’Università di Foggia-Medicina del Lavoro, ha stabilito che le risorse rivenienti dal provvedimento adottato nel marzo scorso dalla Regione denominato "Patto per la salute-Piano straordinario di vigilanza negli ambienti di lavoro", corrispondenti per la provincia di Foggia a circa 129.000 euro, siano destinate alla realizzazione entro il 2008 delle seguenti azioni: a) iniziative formative: – per i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e per i delegati sindacali in campi specifici come il lavoro agricolo, quello della estrazione e lavorazione della pietra, i servizi in appalto come le pulizie e le mense, il lavoro in edilizia con particolare riferimento alla prevenzione delle cadute dall’alto; – per gli operatori dei 3 Spesal (Servizi di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro), in aggiunta a quelle programmate per tutto il personale ASL; b) campagne di informazione: – pubblicazione di una rivista territoriale rivolta a tutti gli RLS e ai delegati sindacali sui luoghi di lavoro; – campagna di informazione sulla sicurezza nelle scuole; c) vigilanza e sorveglianza sanitaria: – potenziamento dell’attività di vigilanza della ASL nel settore delle costruzioni per raggiungere gli obiettivi previsti dal Piano regionale; – predisposizione di linee guida per la sorveglianza sanitaria degli ex esposti a cancerogeni, come in particolare l’amianto; d) bonifiche siti inquinati destinati a reinsediamento produttivo: – convegno nazionale sulle bonifiche dell’area dell’ex petrolchimico di Macchia; – attivazione delle procedure istituzionali per la bonifica dell’ area denominata "ex parco paglia" dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato di Foggia. Per il Commissario dell’ASL di Foggia, Donato Troiano "le iniziative programmate con l’impiego dei fondi messi a disposizione dalla Regione Puglia in materia di prevenzione, testimoniano l’importanza che per la ASL di Foggia riveste il tema della sicurezza sul lavoro. Una emergenza che va affrontata con il consenso e l’azione convergente delle parti sociali e degli altri soggeti istituzionali deputati a tutelare la salute e la sicurezza sul lavoro". I Segretari Provinciali di CGIL CISL UIL di Foggia, Salvatore Castrignano, Carlo Ferrara, Luigi Giorgione sottolineano che "ogni azione di prevenzione e di tutela della salute sui luoghi di lavoro deve mettere al centro i lavoratori, i quali non vanno lasciati soli o adirittura penalizzati quando cercano di segnalare i rischi o quando ne sono vittime. Dobbiamo creare un contesto di iniziativa e di mobilitazione continua sul tema della sicurezza, perchè l’obiettivo dev’essere quello, assolutamente possibile e valido per ogni paese civile, di azzerare gli episodi infortunistici e i rischi dovuti alla attività di lavoro. Perciò dobbiamo valorizzare e moltiplicare le azioni positive come quelle programmate con la ASL". Per Silvestro Miccoli, direttore provinciale dell’INAIL di Foggia e per Roberto Zefferino, Università degli Studi di Foggia-Medicina del Lavoro, "iniziative come quelle che da due anni si stanno unitariamente promuovendo in Capitanata sulla sicurezza del lavoro rappresentano la risposta più consapevole e utile che si possa costruire per determinare nel territorio una vera e propria svolta nella cultura lavorativa e nei comportamenti quotidiani dei soggetti, a partire dalle imprese, ai quali è affidata la responsabilità di saper produrre rispettando le leggi e tutelando prima di tutto la vita umana."


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright