The news is by your side.

Stazioni fantasma sulla costa, la Provincia propone di abolirle

7

“Meglio utilizzarle a fini turistici”

 

«Tenere le sta­zioni ferroviarie lungo la co­sta del Gargano inutilizzate lo trovo controproducente. Cre­do che sia invece più utile uti­lizzare quelle strutture o a fini commerciali o turistici». L’assessore al turismo della Provincia, Nicola Vascello ha deciso di vederci chiaro sul­la soppressione di tutto il per­sonale nelle stazioni di Carpi­no, Rodi Garganico, San Mena­io e Calenelle (Peschici). I turisti non possono conta­re su nessuno nelle piccole sta­zioni garganiche: biglietteria automatizzata, nessuno a cui chiedere informazioni. «Ho contattato le Ferrovie del Gar­gano, credo che si debba lavo­rare insieme per utilizzare que­sti spazi già esistenti per pro­mozione turistica – spiega Va­scello – noi abbiamo già un’iniziativa in tal senso. Con il Fai, il fondo italiano per l’ambiente, stiamo lavorando ad un progetto per portare un treno storico lungo la ferrovia del Gargano. L’idea è quella di organizzare un percorso con soste dove prevedere degusta­zioni di piatti tipici e di preli­batezze locali. Speriamo di riu­scire a fare i primi due viaggi a settembre». La possibilità che le stazioni lungo la costa possano essere gestite a fini turistici era stata già anticipa­ta dal dirigente del Ferrovie dei Gargano, Daniele Giannet­ta A quanto sembra era stata avanzata all’ente Parco e all’attuale commissario una proposta che prevedeva la possibilità per l’arca protetta di gestire le stazioni. Sportelli informati­vi dove trovare materiale, idee, spunti, opportunità su come e dove trascorrere le pro­prie vacanze mentre si è sul Gargano. Ma dal Parco non è giunta alcuna risposta in tale senso. Difficilmente qualcosa potrà accadere durante questa stagione estiva. Per poter orga­nizzare dei punti di informa­zione turistica ci vorrà tempo. E intanto ieri a Vieste è partita la manifestazione «Città aper­te 2008» voluta da regione Pu­glia, Apt e Provincia di Fog­gia. Con un omaggio a Matteo Salvatore e il concerto «La lu­na aggira il mondo e voi dormite» di Bennato e i Taranta Power. Il progetto Città Aperte pre­vede una nuova edizione del tour dei Monti Dauni che nel 2007 ha contato oltre 1000 tu­risti. Le bellezze naturalistiche del Gargano si potranno ap­prezzare con escursioni gratui­te grazie all’iniziativa «Trekking sul Gargano». I123 luglio il centro storico di Fog­gia sarà animato dalla musica etnica e dal teatro di strada de La Ghironda Tour. Da Torre­maggiore a Mattinata, il 30 lu­glio e il 17 agosto, si potrà se­guire il percorso dell’olio. Dal 29 al 31 agosto Terravec­chia in Folk a Pietramontecor­vino. Il calendario si chiuderà, i127 e i128 settembre a Roseto Valfortore, con <<il tartufo dei monti Dauni>>. Previste inol­tre visite alle chiese barocche e visite agli ipogei di Foggia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright