The news is by your side.

Turismo Puglia, “attendibili i dati diffusi”

7

 Sono attendibili i dati diffusi dall’assessorato al Turismo della Regione, tanto da essere utilizzati dalla Banca d’Italia dopo attenta verifica, e non presi a scatola chiusa per stilare il report economico (‘L’economia della Puglia nell’anno 2007’) reso noto qualche settimana fa”. Lo si sottolinea in una nota dell’assessorato al turismo della Regione Puglia nella quale si polemizza con organi di informazione.
 
 "Sono attendibili i dati diffusi dall’assessorato al Turismo della Regione, tanto da essere utilizzati dalla Banca d’Italia dopo attenta verifica, e non presi a scatola chiusa per stilare il report economico (‘L’economia della Puglia nell’anno 2007’) reso noto qualche settimana fa”. Lo si sottolinea in una nota dell’assessorato al turismo della Regione Puglia nella quale si polemizza con organi di informazione.

L’assessorato regionale al Turismo spiega di servirsi dell’Osservatorio regionale del Turismo che “a differenza di altri Istituti e di presunti esperti di turismo”, opera “su panel molto ampi (popolazione e imprese)” con un margine di errore inferiore all’1%”.

Per l’estate 2008, l’Osservatorio – sottolinea l’assessorato – ha rilevato che 1,7 milioni di turisti (più 26% rispetto al 2007) è intenzionato a trascorrere una vacanza in Puglia.

“Naturalmente, il successo della stagione turistica – si aggiunge nella nota – è in funzione alla capacità di spesa di ciascun turista, alla durata di permanenza, oltre al numero degli arrivi”. “Aspettiamo – si conclude nella nota – il prossimo mese di settembre per verificare le previsioni diffuse dall’Isnart sperando che non intervengano fattori esogeni ed endogeni (incendi, mucillagini) in grado di modificarle. In ogni caso, se errore c’è stato, la Regione penserà di cambiare qualcosa nella politica turistica adottata per promuovere il nostro territorio”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright