The news is by your side.

Un bus per andare sul Gargano anche di notte

25

Limitare le ca­renze nei colle­gamenti si può. Si rimette in moto il Garga­no Bus, obietti­vo: "toccare" tutti i punti ne­vralgici dello sperone d’Italia per non far mancare nulla ai turisti. Nulla o quasi.

E’ stato presen­tato nella sala riunioni dell’ufficio di presidenza di Palazzo Doga­na, il progetto ‘Gargano in Bus-Disco Pub 2008’. L’iniziativa, elaborata dal­l’assessorato provinciale ai Trasporti e fi­nanziata dalla Regione Puglia, è inserita nel programma ‘Città Aperte 2008′ e punta ad assicurare nei mesi estivi collega­menti rapidi tra le principali lo­calità turistiche del Gargano. Si tratta di un progetto che rientra nelle politiche adottate dall’Am­ministrazione provinciale nel campo della sicurezza stradale e nel contempo volto a migliorare la mobilità dei giovani turisti pre­senti in provincia di Foggia. Alla conferenza stampa di presenta­zione del progetto hanno preso parte l’assessore provinciale ai Trasporti Nicola Vascello, Mile­na Spinelli, direttore ufficio tra­sporti della Provincia ed i vertici del Cotrap, rappresentati da Lui­gi Fantetti, direttore di Esercizio delle Ferrovie del Gargano e Giu­lio Ferrara della Sita. C’è soddi­sfazione per l’avvio dell’evento, che quest’anno è stato confer­mato e inserito nel "Ffss". "Con­siderati gli ottimi risultati dello scorso anno quando, nel solo mese di agosto, abbiamo regi­strato un’utenza di 13 mila pas­seggeri che hanno usufruito del servizio, questa Amministrazio­ne ha voluto potenziare e perfe­zionare il servizio", ha detto Va­scello. "Andiamo incontro alle esigenze dei turisti e il 13 partirà la corsa Foggia-Vieste, con alcu­ne tappe intermedie". Foggia, Mattinata, Baia delle Zagare, Vi­gnanotica, Pugno Chiuso, Baia dei Campi, Vieste, Peschici, San Menaio e Vico del Gargano. By­passata Manfredonia, "ma solo perché è coperta abbondante­mente", ha precisato Fantetti. Manca anche Rodi Garganico, un vero peccato ma la sua assenza è dovuta alla decisione dell’ammi­nistrazione locale di chiudere al traffico il centro storico della città. "Decisione rispettabilissi­ma alla quale ci siamo adeguati senza fare alcuna polemica", ha detto il rappresentante di Co­trap. "Il Gargano in Bus miglio­rerà la vita dei cittadini", ha evi­denziato Vascello. Contento del­la sinergia tra azienda e Provin­cia,lo stesso Fantetti, soddisfatto per l’istituzione della tratta Pu­gno Chiuso-Baia. "Si va incontro alla clientela, favorendo 1’acces­sibilità al servizio anche grazie al­la tariffa promozionale di 1 euro valevole per qualsiasi tratta". 50 posti, 12 metri di lunghezza, gli autobus De Simon-Scania sono dotati di tutti i comfort. Il proget­to della Provincia di Foggia è sta­to finanziato dalla Regione Pu­glia per un importo totale di circa 45mila euro ed è realizzato dal­1’Ente di Palazzo Dogana assieme al Cotrap e a Ferrovie del Garga­no. "Troppi turisti arrivano a Foggia alle 17 e 45 e restano bloc­cati in città costretti a prendere una stanza in qualche albergo", sottolinea Vascello. Col Gargano InBus sarà possibile viaggiare anche di notte e raggiungere im­portanti mete turistiche. Tra gli eventi turistici aiquali saràpossi­bile accedere grazie al Bus, la Fe­sta dell’Ambiente di Monte Sant’Angelo dal 24 al 27 luglio (partenza da Peschici alle 18.50 con Vieste tappa intermedia e ar­rivo a Monte con relativo viaggio di ritorno la cui partenza è fissata a mezzanotte); ilTeatro CivileFe­stival di Vico del Gargano dal 29 luglio a13 agosto (partenza da Vi­ste alle 19.25, tappe intermedie a Peschi e San Menaio e arrivo a Vi­co con relativo viaggio di ritorno la cui partenza è fissata a mezza­notte a percorso inverso) e il Folk Festival di Carpino dal l a19 ago­sto (partenza da Vieste alle 19.15, Peschici, San Menaio e Rodi Gar­ganico fermate intermedie e arri­vo a Carpino con relativo viaggio di ritorno la cui partenza è fissata a mezzanotte a percorso inver­so). "ll progetto, ovviamente, vuole venire incontro alle esigen­ze dei turisti –ha evidenziato l’as­sessore provinciale – che ogni an­no visitano il Gargano e soggior­nano in campeggi, residence ed alberghi e che molto spesso chie­dono espressamente di poter raggiungere i centri del Pro­montorio con mezzi pubblici piuttosto che con auto priva­te, specialmen­te la sera, che congestionano il traffico sulle strade interne e nei centri abita­ti coniugandole con l’attenzio­ne alla sicurez­za stradale e al potenziamento e all’integrazio­ne dei già pre­senti servizi di collegamento ferroviario e su gomma". C’è poi il servizio ,’Night Service’ a partire dal tar­do pomeriggio fino a notte fon­da. La prima tratta Mattina­ta-Baia dei Campi offrirà la possibilità di usufruire di quattro corse sia all’andata che al ritorno con numerose fermate intermedie. La seconda tratta Vieste-Baia dei Campi offrirà cinque corse di an­data e cinque di ritorno da un centro all’altro. La terza tratta sarà la Vieste-Peschici con fer­mate intermedie a Sfinalicchio e al Maneggio piccolo Ranch. Tre corse per l’andata e tre per il ri­torno. Infine, la quarta tratta, sarà la Vico del Gargano-Peschi­ci con tre corse all’andata e tre al ritorno con San Menaio fermata intermedia. Il costo del biglietto sarà di un so­lo euro ed i tagliandi sono acqui­stabili in tutte le biglietterie delle Ferrovie del Gargano, nonché presso tutte le località servite.

Gennaro Pesante

l’Attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright