The news is by your side.

Peschici, conto alla rovescia per l’arrivo di Berlusconi

21

Il Presidente del Consiglio. Silvio Berlusconi, ha garantito che, come promesso un anno fa, subito dopo gli in­cendi de124luglio, sarà a Peschìci nel primo anniversario di quelle drammatiche gior­nate, per testimoniare la sua vicinanza e quella del Governo alle popolazioni garga­niche e alle migliaia di turisti, la stragrande maggioranza dei quali rischò anche la vi­ta. Dunque, se non subentreranno impedi­menti dell’ultima ora, il Presidente Berlu­sconi sarà a Peschici il 24 luglio. La con­ferma, però, sarà data al sindaco del centro garganico, non più tardi di sabato prossimo. Nel frattempo, l’amministrazione comuna­le non sta certamente con le mani in mano, per predisporre nel miglior modo l’acco­glienza del Presidente Berlusconi, una pre­senza che sarà utile anche a rassicurare quanti ritengono ancora che non ci siano le condizioni di sicurezza perchè possa essere scongiurato il ripetersi di quegli eventi. Il Presidente Berlusconi è atteso anche dal Popolo della libertà. Peschici, un paese che alle ultime politiche ha fatto registrare oltre il settanta cento dei voti per la coalizione berlusconiana: un vero e proprio primato nazionale, un motiva in più che spinge il Presidente del Consiglio ad essere a Peschi­ci il 24 luglio. Una stagione turistica che in verità, si presenta tra altri e bassi, non tanto per la paura di incendi, quanto piuttosto per le scarse risorse finanziarie delle famiglie, alle prese, nel far quadrare i propri bilanci. guardando, essenzialmente, ai bisogni pri mari. Che ci sia attenzione per quanto ri­guarda le misure di sicurezza è nel toccare con mano l’organizzazione, che è stata mes­sa in campo. Una vera e propria mobilitazione da parte della Protezione civile, voluta dallo stesso responsabile del settore, il sot­tosegretario alla Presidenza del Consiglio, Guido Bertolaso, il quale, qualche giorno fa, insieme al presidente della Regione, Nichi Vendola, ha visitato il campo istituito pres­so il Distaccamento dell’Aeronatuca mili­tare, di stanza in Foresta Umbra: oltre cin­quecento uomini della Protezione civile del­la Puglia e del Puglia, che, da giugno scorso e fino a settembre inoltrato, garantiscono una costante vigilanza di prevenzione, ma anche pronti ad intervenire con mezzi e uomini ben preparati.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright