The news is by your side.

Gino Lisa, presente incerto e futuro dispendioso

23

In un momento in cui il Gino Lisa è senza presente si pensa al suo futuro.Questa mattina infatti è stato presentato a Palazzo Dogana il ‘Piano Territoriale propedeutico allo Sviluppo del Gino Lisa’, realizzato da Aeroporti di Puglia. Alla base di questo studio la volontà di far funzionare lo scalo foggiano che continua ad avere forti limitazioni infrastrutturali, una su tutte la pista che, con i suoi 1560 metri di lunghezza, non consente l’atterraggio ad aerei da 150 posti. Il piano prevede infatti due progetti di allungamento della pista. C’è l’ipotesi, già presa in considerazione da tempo, della pista ortogonale da effettuare sul vecchio tracciato militare che la farebbe diventare di 2500 metri, capace quindi di accogliere voli charter. Il problema è che creerebbe delle interferenze con il vicino aeroporto di Amendola. Questo motivo, unito ai tempi di realizzazione troppo lunghi, ha indotto Aeroporti di Puglia a pensare all’alternativa dell’allungamento della pista esistente a nord e a sud che diventerebbe di 2300 metri. Questa seconda ipotesi però costerebbe ben 80 milioni di euro tra struttura, indennizzi ed espropri. Una somma considerevole che ha indotto lo stesso Franchini, direttore di Aeroporti di Puglia, a dire che l’intero aeroporto di Bari è costato 60 milioni di euro. Una dichiarazione che lascia intendere tante cose, anche l’idea di costruire tutto ex novo altrove. Intanto Aeroporti di Puglia farà riattivare da settembre i voli al Gino Lisa con un affidamento diretto senza passare per il bando regionale. ‘ Sono rapporti commerciali diretti tra noi e il vettore, dichiara Franchini. Speriamo che i voli si riempiano, questa è la cosa più importante. Speriamo di riuscire a rendere operativo questo scalo anche se tutto ciò avviene in un momento congiunturale dei più negativi della storia dell’aviazione civile. Partiamo coraggiosamente un’altra volta nella speranza di poter consolidare alcune tratte nazionali proprio perchè l’esperienza che abbiamo fatto fino ad ora ci ha positivamente confortato’. Tutti i dettagli sulla nuova compagnia, su tratte e orari saranno fornite il 28 luglio al Gino Lisa durante una conferenza stampa.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright