The news is by your side.

Vieste, Pd: Campagne di stampa e partecipazione al dibattito politico

22

E’ indubbio che a Vieste stiamo assistendo a campagne di stampa di parte. Come Segretario del PD non sono stato consultato su nessuna questione politica cittadina, nonostante le mie ripetute richieste di confronto.

In questi giorni la questione della presunta incompatibilità, sta occupando tutti gli spazi di informazione, ma anche in questo caso non ho potuto esprimere attraverso le emittenti locali la mia opinione nella qualità di parte interessata.

Ondaradio ha ripreso e trasmesso con video solo ed esclusivamente i Consigli Comunali che hanno parlato della presunta incompatibilità              (5 maggio, 16 giugno, 14 luglio).

Secondo Teleregione la questione “tiene banco” nel dibattito politico.

In sintesi, non sono stato consultato su nessuna questione politica cittadina, nonostante le mie ripetute richieste di confronto.

L’informazione, però, deve essere effettiva, plurale e democratica per offrire ed assicurare al cittadino un servizio che tenga conto anche della posizione delle parti interessate a vario titolo.

Cordialmente.

Il Segretario
Mauro Clemente

Egregio Segretario,
non si capisce a cosa allude, nè di cosa parla. Quale dibattito politico? Non mi risulta che OndaRadio ne abbia organizzato alcuno e non invitato. Nè che abbia dato spazio alla maggioranza ignorando la minoranza. Nè abbiamo mai censurato qualcosa. I comunicati stampa che abbiamo ricevuto sono stati e sono fino ad oggi solo quelli del Pd, fatta eccezione il botta e risposta Ragni-Zaffarano e tutti pubblicati. Per quanto riguarda i consigli comunali: che fare ignorare la sua "presunta" incompatibilità? Se si vive sulla luna…evviva la luna!
Avremmo potuto inzupparci il biscottino, invece con estrema correttezza attendiamo l’evolversi della situazione, senza aver mai commentato o agitato polveroni. E’ di questo che ci rimprovera? Comprendiamo il Suo disagio, ma non si capisce cosa c’entra OndaRadio. Se ora gradisce un confronto come lo chiama Lei (cioè chiarirsi con un interlocutore della maggioranza per meglio far capire ai suoi elettori) bastava inviarci una semplice richiesta.
Ma si tolga dalla testa che l’informazione è "plurale" se parla solo il suo "linguaggio" e la riprova è la puntuale pubblicazione di tutti i comunicati.

ninì delli Santi


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright