The news is by your side.

Apricena: campagna di scavo preistorico–paleontologico a Pirro Nord

21

Ha preso il via oggi la campagna di scavo preistorico – paleontologico nell’area delle Cave Dell’Erba (ex Cave di Pirro Nord) ad Apricena. Per cinque settimane, più di 60 studenti e docenti provenienti da cinque diverse nazioni parteciperanno all’attività di ricerca, coordinata dalle Università degli Studi di Torino e di Ferrara. Si tratta della seconda campagna di scavo, la prima condotta durante l’estate 2007, finalizzata a raccogliere il maggior numero possibile di informazioni provenienti sia dai resti di animali fossili che dalle industrie litiche scheggiate dall’uomo circa un milione e mezzo di anni fa. A Pirro Nord sono state ad oggi riconosciute 20 specie di anfibi e rettili, 47 specie di uccelli e più di 40 specie di mammiferi, tra cui si ricordano la iena, la tigre dai denti a sciabola, il lupo, il ghepardo, il bisonte, il cavallo e una scimmia di origine africana (una babbuino di grande taglia). Il sito rappresenta la più antica testimonianza dell’arrivo dell’Uomo in Europa e permetterà di far luce sulla definizione dei tempi e dei modi del primo popolamento del continente. Durante le attività di scavo sistematico, infatti, vengono ritrovate le evidenze dell’attività di scheggiatura condotta dall’uomo preistorico che utilizzava come materia prima la selce per produrre schegge taglienti poi utilizzate per le attività domestiche e per il depezzamento delle carcasse animali.
La seconda campagna di indagine nelle Cave Dell’Erba è stata possibile grazie al supporto fondamentale del Comune di Apricena e del Sindaco, Vito Zuccarino, alla disponibilità e collaborazione dei sigg. Franco e Gaetano Dell’Erba, nonché dal supporto fornito dalla Fondazione Caripuglia, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e dall’Italcementi Group.
Il sostegno del Comune e della Fondazione Caripuglia consentirà, oltre che di effettuare questa seconda campagna di scavi, di finanziare la successiva ricerca sui reperti oltre che iniziare la musealizzazione di una sala dedicata a questa importante scoperta.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright