The news is by your side.

Peschici: domani anniversario di quel terribile 24 luglio

23

E’ passato un anno da quel terribile inferno di fiamme e fumo denso; sono già trascorsi dodici mesi da quella trappola mortale che ha risucchiato nel suo vortice tre vittime innocenti. Peschici domani ricorderà proprio quell’incendio che in pochi istanti distrusse centinaia e centinaia di ettari di Macchia Mediterranea. 15 anni per far sì che la "Montagna del Sole" possa tornare ad essere la perla della Puglia, avevano detto gli esperti l’indomani della sciagura ambientale. Ma Peschici e tutti i peschicani ce l’hanno fatta. Si sono risollevati dalle ceneri, con le loro sole forze. Hanno lottato, combattuto, sofferto, hanno sfidato istituzioni, atteso, e domani sarà il loro giorno. Manifestazioni per spazzare via quei terribili ricordi, ma l’amarezza resta per un disastro che poteva essere evitato" E’ un ricordo doloroso – ha detto questa mattina il sindaco di Peschici Domeni Vecera – non soltanto per le vittime che ci sono state ma anche per il disastro ambientale. Tuttavia le attività hanno ripreso, funzionano tutte e questa, per noi, è stata la più grande soddisfazione". Le celebrazioni commemorative inizieranno domani pomeriggio alle 17.30 con una seduta dell’esecutivo provinciale all’interno della sede dell’Amministrazione comunale del centro garganico. La riunione della Giunta sarà incentrata sulle questioni relative alla tutela ambientale del promontorio, oltre alle azioni da mettere in campo per sostenere il rilancio del sistema turistico. Alle 19.30 celebrazione della Santa Messa nella chiesa di Sant’Antonio in onore delle vittime. Alle 21.30 concerto di Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana all’interno dello Stadio Comunale. Prima però della performance del cantante foggiano ci sarà la premiazione di tutte le persone e di tutte le forze dell’ordine che in quel terribile 24 luglio scorso prestarono la loro opera di soccorso. " Il premio principale va alla popolazione di Peschici e a tutti i peschiciani che hanno dimostrato grande solidarietà in quel terribile giorno – ha precisato Vecera. Verrà anche consegnato un premio speciale a Giudo Bertolaso, Capo del Dipartimento della Protezione Civile, per l’attività svolta". Intanto molte delle strutture turistiche lamentano un evidente calo di presenze per l’estate 2008. "C’è stato un calo di presenze – ha detto Vecera – non dovuto certamente all’incendio ma alla congiuntura che si sta verificando sia a livello nazionale che internazionale. Girano pochi soldi – ha concluso il primo cittadino – e pochi riescono ad andare in vacanza. Tuttavia – promette Vecera – dobbiamo impegnarci tutti a partire dalle istituzioni per una seria promozione turistica a livello nazionale e non solo. Cercheremo di costruire quelle infrastrutture necessarie, a partire dall’aeroporto, che possano dare maggiore slancio a questo splendido territorio".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright