The news is by your side.

Foggia: nuovi sistemi di sorveglianza

18

Visita a Foggia del sottosegretario all’interno Mantovano che ha presieduto la riunione del comitato per ordine e la sicurezza.
“Il foggiano – ha fatto notare il sottosegretario – resta un’area molto sensibile da controllare se non si vuole tornare al periodo in cui strade del capoluogo e del Gargano erano insanguinate dalla lotta tra i clan della storica faida di San Nicandro e Monte Sant’Angelo”. Tra i provvedimenti di immediata attuazione sistemi di videosorveglianza a Foggia, San Severo e Cerignola, una campagna di sensibilizzazione per contrastare la piaga del racket e mutui agevolati per le vittime delle estorsioni.
I sindacati di polizia hanno colto l’occasione per denunciare la mancanza di organico e le difficili condizioni di lavoro.
Dopo le scarcerazioni eccellenti dei giorni scorsi che hanno aperto i cancelli del carcere a esponenti della malavita garganica e, dopo l’ultimo omicidio di faida a San Nicandro, si teme una recrudescenza della criminalità.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright