The news is by your side.

Nuove province, ancora un rinvio

19

Rinviata di un anno la scadenza per l’istituzione delle Prefetture.

 

Queste province proprio non s’hanno da fare. Dopo una lunga serie di rinvii, ancora un intoppo per le tre nuove province di Monza, Fermo e Barletta -Andria – Trani, istituite, ma solo sulla carta, nel 2004 e non ancora operative. Il decreto legge «milleproroghe», pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 giugno scorso, fa slittare di un anno, fino al 30 giugno 2009, il termine entro cui la Presidenza del Consiglio dovrà adottare i provvedimenti necessari per istituire nelle tre nuove realtà gli Utg, gli Uffici territoriali di governo, cioè le vecchie Prefetture. Nel dettaglio la legge ordina alle Province madri – quella di Milano per Monza, quella di Ascoli Piceno per Fermo e quelle di Foggia e Bari per la Bat – di procedere alla «ricognizione della propria dotazione organica di personale e delibera lo stato di consistenza del proprio patrimonio ai fini delle conseguenti ripartizioni». Un iter che avrebbe dovuto concludersi il 30 giugno scorso. Ciò vuol dire che i termini sono scaduti. Così il milleproroghe del governo ha spostato la data di «fine lavori» di un anno, al 30 giugno prossimo. Il decreto prevede altri rinvii : le regioni avranno più tempo per riorganizzare le comunità montane. Il termine ultimo per approvare le leggi di razionalizzazione degli enti montani slitt, infatti, di tre mesi: dal 30 giugno al 30 settembre 2008. Slitta di sei mesi, al 31 dicembre, infine, il termine per la revisione dei consorzi di bonifica.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright