The news is by your side.

FOGGIA-SALGADO: CIN CIN

18

La lunga telenovela è finalmente finita. Da oggi Mario Jimenez Salgado è fuori mercato. Il cileno ha prolungato l’accordo con il Foggia fino a giugno del 2012, allungando di una stagione il contratto che lo lega al Foggia.
Salgado ha messo nero su bianco intorno all’ora di pranzo, a Lucera, dove è giunto in giornata il suo procuratore, Fulvio Marrucco.
Al tavolo delle “trattative” anche il responsabile dell’area tecnica Filippo Fusco ed il presidente Capobianco.
Alla fine ha prevalso la volontà del cileno, come spiega Fusco. “Il giocatore aveva già dato nei precedenti incontri ampia disponibilità a rimanere. Oggi ha sancito la sua volontà, facendo un passo importante incontro alle esigenze della società. Mario voleva il Foggia, il Foggia voleva lui. Un matrimonio inevitabile e che ci permette di poter contare su un giocatore che in questa categoria rappresenta molto più che un lusso”.

Non si conoscono nei dettagli le cifre dell’accordo. Di certo, Salgado si è ridotto la base fissa dell’ingaggio, oltre a quella variabile, legata a bonus e premi vari. L’accordo, inoltre, prevede benefit legati a prestazioni, gol e soprattutto vittorie. Tradotto: il Foggia in B garantirebbe al cileno lauti guadagni.
“A rischiare, in questi casi, sono in due: il club ed il calciatore. Era importante trovare una via d’uscita, l’abbiamo fatto ed ora ci teniamo stretto il talento dell’attaccante”, continua Fusco.

La permanenza di Salgado, al momento, chiude le porte ad altri arrivi in prima linea.
“Adesso dobbiamo pensare alle uscite (Mounard e Del Core, ndr). Soltanto successivamente potremo ipotizzare altre entrate. Una di queste è il terzino sinistro che ci serve per completare l’organico”, argomenta Fusco, che esclude lo scambio con il Grosseto (in Toscana Del Core, viaggio inverso per l’esterno di difesa Barbagli). “Ho letto anche io di questa eventualità, ma non c’è assolutamente niente di vero”, chiosa l’uomo mercato del Foggia.

E proprio Salgado si è detto felicissimo del nuovo accordo che di fatto esclude una sua partenza.
“Non vedevo l’ora di tornare ad essere un calciatore del Foggia a tutti gli effetti”, le sue dichiarazioni rilasciate al sito ufficiale della società. “Era l’epilogo che sognavo, resto a Foggia per l’amore della piazza, la stima della dirigenza e l’affetto unito alla grande stima per Filippo Fusco. Sto bene, sarò pronto per l’inizio del campionato”.
Capitolo chiuso. Da oggi per il cileno, così come per il Foggia, comincia un’altra storia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright