The news is by your side.

«La vacanza in Puglia costerà meno»

14

 L’impegno in questo senso è contenuto nel documento unitario firmato oggi tra l’assessorato regionale al Turismo e Aci, Upi, le associazioni di categoria ed i principali consorzi di operatori turistici. Presso l’assessorato regionale al Turismo si è svolto un incontro tra l’assessore Massimo Ostillio, Aci, Upi, le associazioni di categoria ed i principali consorzi di operatori turistici, per stilare un programma condiviso su forme di agevolazione delle politiche tariffarie, per motivare i flussi turistici nazionali ed esteri a scegliere la nostra regione per le loro vacanze fuori dalla stagione considerata tradizionalmente estiva. Al termine dell’incontro è stato sottoscritto un documento unitario, che indica le principali azioni da mettere in campo nell’immediato e con riferimento ad una proiezione sul primo semestre 2009.

«Le associazioni firmatarie – su invito dell’Amministrazione regionale – hanno assunto l’impegno a condividere un’ampia campagna di comunicazione, finalizzata a favorire una attenzione positiva dei flussi turistici nazionali e internazionali verso la Puglia. In tal senso – comunica l’assessorato- gli operatori si sono impegnati a garantire forme di agevolazioni e sconti sulle tariffe dei servizi resi, al fine di incrementare l’attrattività turistica della regione».

I sottoscrittori del documento hanno espresso «l’apprezzamento per le modalità e la tempistica con cui la Regione ha inteso operare, ribadendo che la situazione di arrivi e presenze in Puglia nei primi cinque mesi dell’anno è stata largamente e significativamente positiva.

«Invece, la situazione di debolezza turistica riscontrata in talune aree del nostro territorio è frutto di una situazione complessiva a livello nazionale, rispetto alla quale la Puglia tiene, mantenendo – si legge ancora – pur nelle difficoltà del mercato – i risultati conseguiti negli anni precedenti. Ciò conferma che le criticità evidenziatesi sono dunque il frutto di una situazione congiunturale generalizzata, a cui la Regione e gli operatori intendono far fronte congiuntamente con azioni e tempi coerenti».

«La Puglia si conferma mercato leader in ambito turistico – si legge nel documento approvato – e i soggetti pubblici e privati operanti nel settore intendono continuare nella collaborazione avviata per tutelare e rafforzare i risultati raggiunti».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright