The news is by your side.

Dissequestrato l’ascensore di Baia delle Zagare

15

La revoca è stata firmata del gip Di Dedda.

E’ stato disposto il dissequestro dell’ascensore a mare lato Nord dell’Hotel Baia delle Zagare di Mattinata, lungo uno delle coste più suggestive del Gargano, sottoposto a provvedimento preventivo il 6 agosto scorso, richiesto in seguito a una verifica dei carabinieri del Noe sulle strutture delle coste. Il gip Enrico Di Dedda del tribunale di foggia ha depositato il cancelleria il provvedimento di dissequestro, rilevando che gli amministratori Mirna Graziano e Pietro pellegrini avevano prodotto i documenti di cui erano sprovvisti al momento della misura cautelare, circostanza che aveva causato la decisione dei carabinieri di Bari. Per il gip i fatti appaiono risalenti a oltre 40 anni fa, con le conseguenze in tema di sussistenza del reato e di prescrizione. Il pm della Procura di foggia, Domenico Minardi, aveva anche disposto il sequestro di una serie di opere abusive realizzate nell’area vincolata, tra cui una piattaforma sulla spiaggia e un deposito. Nei mesi scorsi la Forestale aveva chiuso in zona un sentiero d’accesso alla spiaggia. L’altro ieri il dissequestro per l’ascensore dell’hotel.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright