The news is by your side.

Guardia di Finanza: scoperta nuova truffa Inps da 320mila euro

23

Un’azienda fantasma, con assunzioni fittizie di braccianti agricoli. Queste le fondamenta sulle quali basava l’ennesima nuova truffa ai danni dell’INPS che ha sottratto alle casse dell’Ente circa 320mila euro. E’ quanto hanno scoperto i militari del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Foggia che nell’ambito di una serie di indagini hanno identificato 28 falsi braccianti. I militari hanno accertato che il titolare dell’azienda fantasma operante nel foggiano, dopo aver ottenuto dall’Ente Previdenziale i registri di impresa, ha effettuato delle fittizie assunzioni e delle dichiarazioni trimestrali di manodopera agricola, ottenendo così l’inserimento dei finti lavoratori negli elenchi dell’INPS. In questo modo gli stessi beneficiavano delle varie indennità previdenziali e assistenziali, quali disoccupazione e maternità. Nello specifico, consultando i registri i finanzieri hanno accertato che risultavano certificati 28 falsi rapporti di lavoro a fronte dei quali l’azienda fantasma non ha mai versato contributi, sottraendo così alle casse dell’INPS 320mila euro. Nell’ambito della stessa operazione tre persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria. Anche nei prossimi mesi saranno intensificati i controlli da parte della Guardia di Finanza; sono già tante le truffe all’Ente Previdenziale scoperte negli ultimi due anni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright