The news is by your side.

Acqua scatta lo stato di emergenza

15

A Carlantino, presso la diga di Occhito, sono in preallarme. All’appello mancano 203 milioni di metri cubi di acqua. In questi giorni nel grande invaso ci sono appena 47 milioni di metri cubi a fronte dei 250 che ne può contenere. Se si considera che per uso potabile servono 60 milioni di metri cubi all’anno, è ben immaginabile che la situazione è critica. Con 47 milioni di metri cubi di acqua non si riesce a garantire nemmeno il fabbisogno della popolazione di Capitanata. E ogni giorno che passa il livello della diga si abbassa. Per questa ragione all’Acquedotto pugliese stanno valutando la possibilità di avviare un programma di riduzione dell’erogazione ad uso potabile in attesa che arrivino le piogge. Lo ha anticipato l’assessore provinciale, Vito Guerriera, che è anche sindaco di Carlantino: “Siamo ormai prossimi allo stato di emergenza”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright