The news is by your side.

Piantagione di marijuana in una masseria di Sannicandro

19

Per accedervi bisognava imboccare un cunicolo nascosto tra la fitta vegetazione e strisciare tra i rovi, ma alla fine del tortuoso percorso ci si trovava di fronte ad una vera e propria piantagione di marijuana con alberi alti anche oltre i due metri. Lo hanno scoperto i carabinieri di Lesina e quelli del Cio – Compagnia di Intervento Operativo di Bari che nell’ambito di una mirata attività hanno stretto le manette ai polsi di Michele Folla 25enne allevatore di San Nicandro Garganico accusato di coltivazione di sostanze stupefacenti. Nell’orticello, che si sviluppava su di una superficie di 70 metri per 10, gli uomini dell’arma hanno rinvenuto 50 piante di marijuana già in perfetta maturazione. Folla è stato sorpreso nella sua piantagione, stringeva tra le mani un fitofarmaco per curare le sue "piantine". Alla vista dei militari l’uomo ha cercato di giustificare la sua presenza dichiarando di trovarsi lì per caso e di aver accompagnato un amico. Effettivamente Folla era in compagnia di un complice, che è riuscito, però, a farla franca. Ora sono in corso le ricerche. Il campo di marijuana era posizionato in una zona impervia del Parco Nazionale del Gargano, in località Bosco Isola, a pochi metri, tra l’altro, dalla masseria della famiglia Folla. La piantagione risultava essere recintata su tre lati. All’arresto si è giunti dopo un appostamento di circa 5 ore e una serie di controlli e monitoraggio, anche aereo, dell’intera zona. Nell’orto sono stati rinvenuti alberi alti anche oltre i due metri con una circonferenza che superava i 10 centimetri.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright