The news is by your side.

Rissa a Borgo Mezzanone: 24 feriti

19

La difficile convivenza tra le diverse etnie e le diverse religioni alla base dei violenti scontri avvenuti nella notte al centro di accoglienza per richiedenti asilo di Borgo Mezzanone. Un centinaio i protagonisti della mega rissa avvenuta tra somali e ghanesi. Sono volati calci e pugni, c’è stata poi una vera sassaiola – ci raccontano i residenti – utilizzando, a quanto pare, anche colli di bottiglie e bastoni. Tutto è partito verso le 21 di ieri con una prima scaramuccia, inizialmente sembrava che gli animi si fossero sedati, ma era solo una calma apparente. La rissa è esplosa a tutti gli effetti verso le quattro quando le due fazioni si sono date appuntamento nella zona delle "tende", che un tempo ospitava la pista dell’aeroporto. Di qui un vero inferno, le urla ci raccontano i residenti erano udibili anche all’esterno. In un primo momento sono intervenuti tre Carabinieri, che regolarmente svolgono servizio di controllo della struttura, e 15 soldati dell’esercito italiano. Viste, però, le proporzioni della rissa sono stati allertate altre 15 pattuglie dell’Arma per un totale di 25 uomini. Stando inoltre ad indiscrezioni sembrerebbe che i protagonisti degli scontri fossero in evidente stato di ebbrezza. Il bilancio della rissa infine, parla di uno straniero in prognosi riservata e 24 contusi, dei quali solo sei ricorsi alle cure mediche dei sanitari degli ospedali Riuniti di Foggia. Attualmente il centro ospita 1083 stranieri tra cui 107 somali e 259 ghanesi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright