The news is by your side.

Turismo – LA REGIONE FINANZIA LA PROMOZIONE DEL SALENTO CON 2 MLN… E LA CAPITANATA?

20

 

Sul Gargano si parlerà ancora per poco di turismo. Fra consuntivi, previsioni disattese, speranze deluse o ambizioni si stanno ormai per tirare i remi in barca ed andare a breve nel letargo autunno-inverno per poi risvegliarsi con gli stessi problemi al riapparire del primo sole primaverile. Nel Salento, invece, molto più pragmaticamente si fa il pieno… di milioni euro, per la promozione turistica.

Con una delibera di Giunta regionale dello scorso 1° agosto è stato, infatti, approvato il progetto denominato "Piano di Marketing ‘Salento d’Amare’ e Piano Segnaletica Turistica", presentato dalla Provincia di Lecce. La decisione, molto celere, (presentata il 23 luglio, approvata il 1° agosto) è scaturita a seguito alla presentazione di un progetto denominato "Piano di marketing ‘Salento d’Amare’ e Piano Segnaletica Turistica", volto a promuovere l’economia turistica da parte della provincia di Lecce.

Il progetto si sviluppa attraverso le seguenti linee di intervento:

1. Politica di Marketing – Azioni: a) ideazione e stampa di brochures e dépliants informativi di grande distribuzione; b) ideazione e stampa di una cartina tematica descrittiva dell’ubicazione e di orientamento all’interno del parco; c) realizzazione di un numero monotematico della rivista istituzionale dell’ente "La provincia di Lecce-Salento d’Amare", con tutte le sue potenzialità informative in termini di tirature e canali privilegiati di diffusione; d) progettazione di totem e strutture mobili a carattere promozionale; e) produzione di un mini ed di presentazione; f) produzione di filmati promozionali in dvd; g) realizzazione di gadgets promozionali dedicati; h) organizzazione di educational tour mirati per categorie; i) iniziative finalizzate alla promozione della cultura dell’accoglienza.

2. Politica di informazione – Azioni: a) acquisto di spazi redazionali e di inserzioni promozionali e istituzionali all’interno di quotidiani, periodici, magazines, tv soprattutto regionali e nazionali. La pianificazione sarà orientata soprattutto verso i periodici specializzati in turismo, sport e viaggi; b) creazione di un ufficio stampa che servirà a curare una continua attenzione dei media sulle iniziative e sugli eventi; c) conferenze stampa; d) aggiornamento delle news; e) servizi giornalistici monotematici.

3. Politica infrastrutturale di prodotto – Azioni: a) segnaletica di informazione turistica installazione di totem bifacciali e di targhe monofacciali di informazione); b) segnaletica stradale di indicazione turistica e di territorio (potenziamento delle indicazioni, adeguamento dei pannelli di preavviso); c) interventi integrativi di manutenzione stradale.

Nelle intenzioni del richiedente, la Provincia di Lecce, l’attuazione del progetto proposto porterà un notevole incremento della sensibilità culturale ed una maggiore attenzione alle dinamiche ed agli impatti culturali e sociali, una domanda di turismo più personalizzata, un maggiore sviluppo della ricettività alternativa ed anche una posizione più elevata del turismo nella gerarchia dei consumi.

Praticamente nulla di innovativo se non la riproposizione di iniziative vecchio stile. Eppure hanno trovato rapidissimo accoglimento da parte della Giunta regionale auspice l’assessore regionale al Turismo Massimo Ostillio.

Perché la Provincia di Foggia o qualche altro Ente non si è mosso in tal senso? Soprattutto per vedere come si sarebbe comportata la Giunta Vendola.

Perché si sa: quando si parla del Salento, a Bari si aprono tutte le porte.

Quando invece arrivano quelli della Capitanata o del Gargano, beh… allora si comincia a sottilizzare.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright