The news is by your side.

Formazione professionale, alla Provincia di Foggia 66 milioni di euro

18

‘Il risultato ottenuto dall’Amministrazione provinciale di Foggia nell’ambito della ripartizione dei finanziamenti del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2007-2013 è ampiamente positivo e ci mette oggi nelle condizioni di poter ripensare l’approccio ai temi dell’occupazione, avviando una nuova stagione nel campo delle politiche attive del lavoro’. Così l’On. Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, commenta la delibera della Giunta regionale con la quale entra di fatto nel vivo il trasferimento delle deleghe in materia di formazione professionale alle cinque Province pugliesi. Complessivamente alla Provincia di Foggia sono stati assegnati 66,06 milioni di euro, ossia il 17,07 per cento dell’importo complessivo della fetta di finanziamenti destinata alla Puglia. La ripartizione dei fondi tra le cinque Province pugliesi è avvenuto sulla base dei dati del censimento Istat relativo alla popolazione residente. ‘Con la delibera della Giunta regionale – afferma l’assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Leonardo Lallo – le Amministrazioni provinciali saranno a breve finalmente nella condizione di poter programmare sul territorio attività di formazione professionale in linea con le vocazioni e le specificità locali. Non possiamo che essere soddisfatti dell’esito del confronto intrapreso con l’assessorato regionale alle Politiche del lavoro. Un confronto sviluppatosi in maniera costruttiva, partecipata e condivisa. E’ infatti anche grazie al nostro lavoro se la quota parte destinata alla Puglia ha potuto registrare un incremento significativo, passando dal 22 per cento al 30,25 per cento’. L’assessorato regionale alle Politiche del lavoro ha delegato alle Amministrazioni provinciali attività di formazione realizzabili negli assi Adattabilità, Occupabilità, Capitale Umano ed Assistenza Tecnica. La Provincia di Foggia aveva chiesto il trasferimento di competenze dirette anche nel! l’ambito dell’asse relativo alle azioni di Inclusione sociale, che però la Giunta regionale ha deciso di lasciare in capo ai Comuni nell’ambito dei Piani Sociali di Zona. L’Amministrazione provinciale, con il trasferimento degli oltre 60 milioni di euro, potrà dunque finanziare interventi di formazione, qualificazione e specializzazione delle competenze professionali nei settori del turismo, dei beni e delle attività culturali ed ambientali, dell’industria e dei servizi, della tutela delle acque e del patrimonio idrico, della gestione dei rifiuti, della raccolta differenziata e delle bonifiche. Sarà possibile così attivare un coordinamento tra la delega in tema di mercato del lavoro (già in possesso delle Province), e quella alla formazione professionale, gettando le basi per l’elaborazione di una politica di sistema a sostegno e supporto delle politiche attive del lavoro. ‘Con questo passaggio – conclude l’assessore provinciale alle Politiche del lavoro – inizia per la Provincia di Foggia la vera sfida: attuare progetti in grado di mettere a profitto le eccellenze del territorio, inserendole in una programmazione che, nel medio-lungo periodo, possa produrre risultati concreti nella direzione di una crescita dell’occupazione in Capitanata. In questo senso sarà quantomai necessario ed opportuno siglare un ‘patto formativo locale’, finalizzato a raccogliere tutte quelle istanze e quelle reali esigenze provenienti dalla provincia di Foggia’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright