The news is by your side.

Le proposte del PD di Vieste presentate a Marino e Troiano

15

Elisoccorso notturno, eliambulanza in estate e nuova ambulanza.

 

”Ad un mese e mezzo dall’avvio della sperimentazione dell’elisoccorso è arrivato il momento di abbandonare l’approccio ideologico e strumentale, che ha viziato la discussione su questo importante servizio attivato da Regione Puglia e Asl Foggia, e di affrontare il futuro con una programmazione integrata delle diverse forme di primo intervento e assistenza sanitaria”. Lo affermano Mauro Clemente e Aldo Ragni, rispettivamente segretario cittadino e capogruppo consiliare del PD di Vieste, al termine dell’incontro tra i promotori del Comitato spontaneo in difesa dell’eliambulanza, il presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale, Dino Marino (PD), e il commissario straordinario della ASL Fg, Donato Troiano.
Sono state circa 3.000 le firme raccolte per chiedere di non sopprimere il servizio di trasporto con elicottero, garantito da Vieste per sopperire alla carenza di strutture e alle difficoltà logistiche sofferte dalla parte settentrionale del Gargano.
A fronte di tale richiesta, Donato Troiano ha potuto dimostrare che l’elisoccorso (servizio da ‘codice rosso’ con assistenza in volo) ha garantito un miglioramento delle prestazioni anche per Vieste ed il Gargano nord: notevolmente ridotti i tempi – dai 40/45 minuti mediamente necessari dall’imbarco sull’eliambulanza all’ingresso in ospedale, ai 20/25 minuti di attesa per l’arrivo del pronto soccorso volante – ancor più migliorata la qualità delle prestazioni sanitarie.
“La sperimentazione ci ha, inoltre, consegnato una certezza – ha affermato Dino Marino – l’area garganica è quella da cui è partito il maggiore numero di richieste d’intervento, quindi è qui che c’è la massima utilità. Ciò potrebbe indurre la Regione Puglia e la Asl Foggia a rivedere la scelta sulla sede del servizio dell’Elisoccorso (attualmente di stanza al Gino Lisa di Foggia; ndr) e ad estendere il servizio anche alle ore notturne”.
“Dopo tante, inutili e strumentali polemiche, è tempo di affermare con schiettezza quanto sia stato utile attivare questa sperimentazione – ha aggiunto il Mauro Clemente – e di prendere atto della possibile integrazione dei servizi di elisoccorso ed eliambulanza”.
Nasce da questa considerazione la richiesta, consegnata a Dino Marino e Donato Troiano, di: prevedere l’estensione del servizio di elisoccorso alle ore notturne; istituzionalizzare il servizio di eliambulanza a Vieste nel periodo estivo; ampliare la dotazione del punto di primo intervento viestano con una nuova ambulanza tecnologicamente avanzata.
“Confidiamo nella sensibilità del governo regionale – ha concluso Clemente – pertanto, è fondamentale che l’Amministrazione comunale non si lasci sorprendere impreparata ed acceleri le procedure per la realizzazione dell’elisuperficie, poiché la struttura attualmente utilizzata non permette il servizio notturno. Dopo le tante, talvolta inutili, parole spese dal sindaco Nobile, ora la città attende i fatti”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright