The news is by your side.

Voli rinviati, è polemica su Myair

61

Duro attacco dell’Associazione Aviazione civile, che ricorda le inefficienze della compagnia e le grane giudiziarie del suo vicepresidente. Intanto il web è invaso dalle segnalazioni dei clienti Myair, furiosi per i disservizi della compagnia aerea e per i numerosi voli cancellati.

“Foggia è per l’ennesima volta vittima di una gestione alla giornata del trasporto aereo pugliese". E’ durissimo il commento della sezione pugliese dell’Associazione Aviazione Civile a proposito dello slittamento della data di inizio dei voli dal Gino Lisa, previsto per il 15 settembre ed ora rinviato al primo ottobre. La modifica degli orari – improponibili e criticati quelli proposti in prima battuta – ha provocato alcuni ritardi, legati all’ottenimento di nuovi slot. Questa la spiegazione ufficiale di Myair, la compagnia aerea individuata da Aeroporti di Puglia per assicurare i voli dallo scalo di Foggia. Ma l’attacco dell’Associazione aviazione civile va oltre il semplice rinvio della data d’inizio dei voli. In una nota l’associazione rammenta di aver espresso più volte perplessità su una compagnia che vede in posti di responsabilità il comandante Vincenzo Soddu, indagato nell’ambito del crack di Volare Airlines. L’associazione ricorda anche come Myair sia stata più volte richiamata dall’Ente Nazionale Aviazione Civile per i ripetuti disservizi ai passeggeri, giungendo alla minaccia della revoca della Licenza d’Esercizio". Ed a proposito di disservizi – solo a navigare cinque minuti sul web – è facile imbattersi in forum e blog che registrano il malumore dei passeggeri Myair. C’è chi afferma che sia una compagnia assolutamente da evitare, "in quanto si viaggia meglio in un bus linea urbana di Karachi", altri che raccontano di voli cancellati all’improvviso. Intanto lo scorso primo settembre Dnews – un nuovissimo quotidiano gratuito distribuito a Bergamo, Milano, Roma e Verona – ha pubblicato un servizio dal titolo "Voli low cost, ma inesistenti: un giochino firmato Myair". Nell’articolo si racconta del sistema usato da alcune compagnie, tra cui Myair, che si basa su aerei più o meno "fantasma", che esistono al momento della prenotazione, ma scompaiono quindici giorni prima della partenza, costringendo chi ha il biglietto ad accettare altre destinazioni, o altre date, oppure a chiedere un rimborso che non sempre, denunciano ancora i blog, arriva.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright