The news is by your side.

“Il paesaggio perduto”

23

Giornata Nazionale per la difesa dei paesaggi sensibili

 

Italia Nostra lancia la campagna nazionale "paesaggi sensibili" per riaffermare, nel 60° anniversario della Costituzione, il proprio impegno in difesa del paesaggio e del promontorio storico e artistico della nazione che l’articolo 9 riconosce tre i fondamenti dell’entità del Paese.
Promuovere la conoscenza del nostro territorio è oggi azione indispensabile perchè l’ Italia va ancora difesa. Colline vallete e pianure, coste e vette alpine, laghi e fiumi, pinete e aree agricole, parchi archeologici ville storiche e borgji antichi sono gli elementi costitutivi di un patrimonio di un indiscutibile valore sempre più a rischio perchè consumato dell’incuria e dalla speculazione.
Il 20 settembre 2008 la mappa d’Italia si anima di nuovi itinerari attraverso i "paesaggi sensibili" di Italia Nostra, cinquanta tasselli di un patrimonio ancora da salvare che prefigurano un nuovo viaggio in Italia alla scoperta dei valori del Bel Paese. Dallo Stretto di Messina all’Appia Antica, dalla Cinque terre alla Murgia Materana, dal delta del Po alla Necropoli di Tuvixeddu, grazie alla rete di sezioni attive sul territorio, Italia Nostra invita i cittadini a riappropriarsi  del paesaggio attraverso passeggiate, escursioni in battello o treno, propone conferenze e dibattiti, presenta la "carta dei Valori" e la "carta dei rischi" dei "paesaggi sensibili", coinvolge i giovani e il mondo della scuola in un concorso per la riscoperta del paesaggio italiano.
Un compagno di viaggio d’eccezione, Tullio Pericoli, assicura con i suoi paesaggi un marchio d’autore alla campagna nazionale di Italia Nostra.

Sabato 20 settembre "Il paesaggio perduto" in occasione della Giornata Nazionale per la difesa dei paesaggi sensibili,  presso l’Hotel D’Amato a Peschici.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright