The news is by your side.

Cagnano Varano, stop a pesca vongole

19

Parte un provvedimento del parco. Niente più razzia di mitili nel lago.

 

Varato il primo provvedimento di peso da parte del presidente del Parco Nazionale del Gargano Giandiego Gatta dopo il rientro (Gatta sta predisponendo un piano di lavoro mirato, in attesa di essere coadiuvato dall’organo del consiglio direttivo, in via di ricomposizione dopo la fase commissariale). Nel mirino dell’ente questa volta è finita la pesca abusiva di vongole nel lago di Varano. L’ordinanza n. 3 dell’8 settembre scorso firmata dal presidente mira a vietare la pesca, in tutto il lago, alle imbarcazioni con stazza lorda superiore a due tonnellate. L’ordinanza vieta inoltre l’ingresso, il transito, la navigazione e la pesca alle imbarcazioni con attrezzi non tradizionali. Lo scopo dell’Ente Parco è quello di porre freno al deprecabile fenomeno della pesca abusiva nelle acque lagunari, un’attività in voga da diverso tempo (le prime segnalazioni telefoniche ed in forma scritta di pescatori e cittadini giunte al Parco risalgono a maggio 2008) e le cui conseguenze sono ritenute altamente lesive dell’elevato valore ambientale dello specchiò d’acqua. Con l’entrata in vigore del provvedimento sarà poi compito delle forze dell’ordine e degli organi preposti alla vigilanza, verificare che venga osservato da tutti il rispetto non solo formale ma sostanziale. dell’ordinanza presidenziale. Stop quindi agli abusivi e alla pesca indiscriminata. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright