The news is by your side.

FOGGIA – CAVESE 1 – 0

19

Partita da album dei ricordi quella tra Foggia e Cavese, due squadre votate all´attacco, a pari punti in classifica ma con cammino diverso: i rossoneri chiamati a riscattare la sconfitta di misura rimediata col Pescara ed i blufoncè in cerca di conferme dopo la meritata vittoria ottenuta contro la corazzata Perugia. Novelli conferma le attese della vigilia: formazione confermata per 10/11 ad eccezione di Lisuzzo, dentro per lo squalificato Rinaldi. Camplone deve fare a meno di Cipriani ed Aquino, infortunatosi all´ultimo momento: fiducia a Beppe Mallardo al centro del tridente, in difesa Michele Ischia dal 1´.

Lunga fase di studio tra le due formazioni in campo fino al 9´, quando ci pensa Troianiello a rompere il ghiaccio, ben servito da Del Core, ma l´esterno apre troppo il “compasso” e la conclusione è troppo larga. Un minuto dopo il Foggia deve rinunciare al suo capitano, Fabio Pecchia, per un risentimento muscolare: Coletti scala al centro e dentro sulla destra il grande ex D´Amico. Emozioni.

I padroni di casa fanno la partita, cercando di sfruttare le vie centrali e tenendo la Cavese nella propria metà campo, ad attendere; al 21´ però sono gli ospiti ad affacciarsi dalle parti di Bremec con Tarantino, ma la conclusione del numero 7 è controllata a terra da Bremec. Risposta immediata dei rossoneri un minuto dopo con Mancino, tiro centrale parato a terra dalll´altro ex di turno, Marruocco. Il ritmo però, complice anche il terreno pesante cala intorno alla mezzora, le emozioni sono poche, la Cavese alza il baricentro ed il Foggia, che trova traffico al centro dell´area, tenta di sfruttare gli esterni; Troianiello, al 37´, restituisce il favore a Del Core ma la torsione di testa dell´attaccante barese termina tra le braccia di Marruocco.

E´ un Foggia arrembante nella ripresa, che sfrutta al meglio le fasce grazie alle sovrapposizioni di Colombaretti a destra e Pezzella a sinistra, che mettono in difficoltà gli esterni cavesi, in affanno; Camplone butta dentro Anaclerio per assicurare maggiori geometrie mentre Novelli porta D´Amico nella posizione a lui più congeniale, a sinistra, spostando Mancino a destra ed al 13´ Salgado si gira bene in area, tiro in porta deviato però di poco sopra la traversa da Ischia.

La tensione inizia a salire al 19´: D´Amico ruba palla ai 20 metri e serve Salgado, il cileno viene atterrato al limite da Farina, ultimo uomo: giallo per il difensore ma avrebbe dovuto essere diverso il colore del cartellino. Calcio di punizione per il Foggia, batte Coletti a giro, la palla termina sul palo e rotola all´esterno verso , contro cross per Piccolo (da poco entrato per Troianiello) che, di prima intenzione, fa la classica barba al palo. E´ un arrembaggio quello rossonero e cosi il tecnico dei metelliani corre ai ripari, mettendo dentro Sorrentino per cercare di rompere l´assedio dei satanelli che però al 27´ passano, meritatamente: angolo di Mancino, esce a farfalle Marruocco che “poggia” la sfera sulla testa di Salgado il quale, senza nemmeno saltare, insacca. 1-0, esplode lo Zaccheria.

La Cavese accusa il colpo, il ritmo è lento ed il centrocampo è ormai nelle mani dei rossoneri, vista anche la latitanza di pressing da parte dei metelliani che danno un segno della loro presenza li davanti con Schetter (irriconoscibile) al 43´ ma il tiro dell´esterno sinistro è bloccato da Bremec. Novelli regala la passerella a Mario Salgado inserendo Burzigotti a rinforzare la difesa ma non c´è bisogno di preoccuparsi: dopo 5´ di recupero, il signor Meli decreta la fine delle ostilità.

FOGGIA (4-3-3): Bremec; Colombaretti, Zanetti, Lisuzzo, Pezzella; Coletti, Pecchia (dal 10´pt D´Amico), Mancino; Troianiello (dal 15´st Piccolo), Salgado (dal 44´st Burzigotti), Del Core. A disp.: Coscia, Arno, Velardi, Mattioli. All. R. Novelli

CAVESE (4-3-3): Marruocco; Frezza, Ischia, Farina, Nocerino (dal 40´st Bernardo); Alfano, Porro (dal 6´st Anaclerio), Favasuli; Tarantino, Mallardo (dal 21´st Sorrentino), Schetter. A disp.: Petrocco, Lacrimini, Pierotti, Scartozzi. All. A. Camplone

ARBITRO: Filippo Meli di Parma

MARCATORI: al 27´st Salgado

AMMONITI: Pezzella, Del Core (Foggia); Mallardo, Farina (Cavese).
NOTE: Cielo grigio, terreno allentato dalla pioggia. Spettatori per un incasso di € . Angoli 6-0 per il Foggia. Recupero: 5´pt, 5´st.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright