The news is by your side.

Anche a Vieste scatta la febbre da Superenalotto

21

Oramai è vera e propria febbre da gioco. Jackpot schizzato a 76 milioni 800mila euro altro che da capogiro! E’ il montepremi più alto mai registrato in Italia: per chi centra il ‘6’. La combinazione vincente non esce da più di 5 mesi e la voglia di sfidare la dea bendata viene anche a chi a queste cose di solito non ci pensa. Oggi potrebbe essere il grande giorno, questa sera ci sarà un’estrazione e tutti sono in fibrillazione. Come nel resto d’Italia, anche a Vieste si tenta la sorte. “C’è un aumento delle giocate non so dirvi in quale percentuale ma c’è – questo è il commento di Carlo, titolare dell’omonima ricevitoria oltre che edicola nella centralissima piazza a Vieste – sono in tanti che giocano e aumentano in proporzione con il montepremio. Persone di tutte le età. Da un po’di giorni che noto anche tanti giovanissimi che giocano la loro sestina”. Nelle statistiche è scritto che proprio ottobre è il mese giusto per chi tenta la fortuna. Infatti, una delle vincite storiche al Superenalotto fu ottenuta il 31 ottobre del 1998, quando 100 abitanti di Peschici, si divisero ben 63 miliardi delle vecchie lire. Alla faccia della crisi finanziaria! E magari c’è chi pensa proprio di abbaterne gli effetti con una vincita da record.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright