The news is by your side.

Promozione/ Fortis Trani – Atletico Vieste 0 – 1

16

L’Atletico Vieste ha vinto..anzi ha vinto bene col Fortis Trani, una vittoria dilagante non nel punteggio ma nel gioco, una vittoria dettata dalla determinazione e dalla rabbia per aver subito..specie nella ripresa.. “mille” torti arbitrali. Paolo Augelli non doveva essere espulso perché il fallo lo aveva prima subito e poi l’ha fatto, sono stati annullati in pochi minuti due gol, prima a Rocco Augelli poi a Nicola Ducange..solo una squadra come il Vieste addestrata alla disciplina poteva superare un simile test. Il Sig. Michele Raguso di Bari dovrà giustificare a chi di competenza la sua sciagurata prestazione del secondo tempo, un comportamento a dir poco lesivo per la moralità del gioco del calcio.
Tutt’altra cosa è stata la splendida tifoseria tranese che ha incitato la propria squadra fin quando ha potuto..ma poi nel secondo tempo hanno dovuto ammirare un Vieste “gigantesco” che seppur in inferiorità numerica ha cancellato dal campo ogni traccia della Fortis Trani.
Quasi toccante la grande sportività del pubblico tranese che prima ha applaudito Rocco Augelli..quando è uscito dal campo e poi tutta la squadra viestana a fine partita..davvero un bel esempio da importare sugli altri campi.
E’ stato il Fortis Trani a menare le danze sin dai primi minuti costringendo il Vieste a ripiegare nella propria metà campo, Nicola Ducange nonostante la pressione è stato l’unico a centrocampo a non essere sopraffatto. In difesa invece, ha giganteggiato Francesco Sollitto che non ha sbagliato un colpo, poi Pasquale Bua si è ben distinto in almeno due occasioni, bella e sicura la parata al 37’ del pt su tiro ravvicinato di Ferrante. In evidenza le sgroppate dei gemelli Augelli. Paolo sulla destra ha saltato quasi sempre la linea del centrocampo, Rocco invece ha fatto venire i capogiri prima ai difensori tranesi ..poi agli spettatori..praticamente era ovunque.
Nella ripresa il Vieste ha iniziato la gara con un piglio diverso trovando subito il gol con Rocco Augelli, rete annullata per un fuorigioco molto dubbio, poi il fattaccio al 7’, Paolo Augelli stava contenendo il pallone al suo avversario, il difensore viestano prima veniva strattonato e poi sulla caduta si rovesciava addosso all’attaccante tranese. L’arbitro tra lo stupore generale espelleva Paolo Augelli e Atletico che rimaneva in inferiorità numerica.
Michele Mimmo faceva le giuste contromosse e spostava Silvestri sulla corsia di destra, bella e determinata la reazione di tutti i giocatori del Vieste che nonostante l’inferiorità numerica hanno messo sotto il Fortis Trani che addirittura ha dovuto arretrare di molto il suo baricentro.
Pochi minuti di supremazia viestana ed altra rete annullata: Colella su calcio piazzato metteva un bel pallone nell’area, arrivava come un fulmine Ducange che deviava in rete alle spalle di Mancini, l’urlo di gioia veniva soffocato da quell’ingrata bandierina alzata dall’assistente, era una delle più colossali ingiustizie viste ad occhio nudo..quel gol di Ducange era regolarissimo!
Vieste ancor più determinato capace di sfoggiare ritmi vertiginosi, classe e potenza, da Campaniello a Silvestri, da Sollitto a Ducange, era la bella prestazione di un collettivo in salute, di una squadra compatta in tutti i settori del campo, era il Vieste tornato ai livelli dei giorni migliori con Maurizio Gentile a sacrificarsi per gli altri e Rocco Augelli straripante ed immarcabile, protagonista del gol della vittoria che ha reso giustizia allo spirito di abnegazione di tutti i giocatori, era il Vieste che senza i suoi tifosi ha vinto meritatamente a Trani e lanciato la sfida al Cerignola.
                                                                   
 FORTIS TRANI: Mancini, Lapegna, Tursi, Marini, Capuano, Santibarez (dal 23’ st Bagnara), Manno, Fabiano, Capriati (dal 31’ Minetti), Ferrante (dal 20’ st Terrone), Di Lauro. All. Fanelli
ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Di Iorio, Melchionda, Sollitto, Silvestri, Augelli Rocco (dal 44’ st Scarano), Ducange, Gentile, Colella (dal 31’ st Chiappinelli), Campaniello (dal 32’ st Stellato). A disposizione: Padalino, Cinque, Merlicco, Gualano. All. Michele Mimmo
ARBITRO: Michele Raguso di Bari
RETE: nel st al 34’ Rocco Augelli
NOTE: espulso al 7’ del st Paolo Augelli per fallo su ultimo uomo
Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright