The news is by your side.

Calcio- PROMOZIONE, GRANDE ATTESA PER ATLETICO VIESTE-CERIGNOLA

20

 

Sale sempre di più la febbre per il big-match di domenica tra le capoliste del girone "A" di Promozione, Atletico Vieste ed Audace Cerignola. Il malandato ed incerottato "Riccardo Spina" sarà lo scenario di questa sfida tra le grandi di Capitanata che per ora stanno dominando il campionato di promozione, evento che non accadeva da tempo considerato che sono state sempre le squadre baresi a vincere il torneo negli ultimi anni.

L’Atletico Vieste vanta comunque un suo primato, l’anno scorso pur da matricola riuscì a tener testa per tutto il girone di andata al forte Terlizzi, poi pagò dazio nel ritorno.

Quest’anno i pronostici davano alla viglia favorite il Fortis Trani e l’Audace Cerignola su tutte, poi il Polignano ed il Soccer Modugno, del Vieste nessuna traccia, solo il ricordo del bel campionato scorso.

Gli stessi tifosi viestani si sono adeguati a tale pronostico e le partite disputate al "Riccardo Spina" per i ragazzi di Michele Mimmo sono state disputate tra mugugni e perplessità.

Ben tre vittorie consecutive e nemmeno un urlo di gioia, un clima quasi ostile, una freddezza davvero inspiegabile, era questo l’ambiente viestano che aveva circondato l’Atletico Vieste sino alla gara col Santeramo..terminato con un rotondo 5 – 0!

Domenica scorsa sul neutro di Molfetta finalmente l’Atletico Vieste ha superato l’esame, quella vittoria così immensa e così meritata ha convinto davvero tutti ed ora i tifosi impazzano ed aspettano trepidanti l’attesa sfida col Cerignola.

Al "Riccardo Spina" ci sarà il pienone..ma non troppo, per ragioni di sicurezza sono stati messi in vendita 700 biglietti, di questi una parte sarà riservata ai tifosi ospiti, questa riduzione degli spettatori è dovuta al fatto che si può assistere alla gara solo dalla tribuna.

I lavori ai nuovi spogliatoi ancora non sono terminati e quindi è stata chiusa l’area di cantiere e vietato l’accesso al prato, poi per motivi di ordine pubblico è stato ridotto il numero dei posti da occupare in tribuna.

Sarà una giornata di festa per le tifoserie di Vieste e di Cerignola, il risultato non deciderà certo il campionato e questo dovrebbe scongiurare una certa tensione sia in campo che sugli spalti, anche per questa ragione è stata indetta la giornata pro-Atletico Vieste.

Non saranno validi gli abbonamenti e quindi pagheranno tutti proprio per le ragioni di sicurezza circa il numero dei spettatori limitato, anche per questo è iniziata una prevendita che viene fatta ogni pomeriggio al "Riccardo Spina", onde evitare inutili code domenica.

Michele Mimmo è molto sereno, da parte sua questa è una partita come le altre e con i ragazzi continua a dire le stesse cose…viviamo alla giornata: "siamo consapevoli del valore del Cerignola e quindi siamo concentrati abbastanza, per noi sostiene Michele Mimmo è importante rispettare gli schemi..il risultato sarà una conseguenza, giochiamo per vincere..ma non faremo drammi se questo non accadrà, il campionato è appena iniziato".

Il Vieste visto all’opera domenica scorsa è piaciuto per l’umiltà e la determinazione, per il collettivo e per la semplicità con cui ha giocato, per la tranquillità dopo l’ingiusta espulsione, il gol regolare annullato a Ducange, cose che solo una squadra al topo può fare, e questo non fa che premiare il grande lavoro del preparatore atletico Franco Cinque che insieme al tecnico Michele Mimmo hanno fatto del Vieste una squadra da imitare.

Paolo Augelli ed Alessio Campaniello sconteranno il turno di squalifica, mister Mimmo ha già le soluzioni, sicuramente giocherà Antonio Scarano che scalpita da tempo, sui juniores invece potrebbe aprirsi la porta per Gianluca Stellato, ma il cerignolano Rosario Merlicco è già pronto per meritarsi anch’esso un posto nell’undici di domenica.

Rocco Augelli: su di lui troppe cose ingiuste sono state dette e pensate, educato e taciturno ha sopportato in silenzio le turbative domenicali dei tifosi viestani, domenica li ha ripagati in pieno con una prova sontuosa, ora tutti i giudizi sono mutati e come spesso accade nel calcio finalmente l’Atletico Vieste ha avuto giustizia.

Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright