The news is by your side.

Vieste/ Medicina dello sport chiude a novembre

13

Spett. le redazione di Ondaradio, Vi scrivo per comunicare che purtroppo a breve verrà sospesa la medicina dello sport a Vieste, difatti tale servizio sarà garantito sino alla fine di novembre.
Chiesti chiarimenti al Dott. Villani sono venuto a conoscenza che il Dott. Troiano ha emanato una circolare interna all’Asl, la quale invita a sospendere tutte le prestazioni aggiuntive per evitare aggravi di costi alle ormai languide casse dell’ente. Fin qui sembra tutto normale, se effettivamente i conti dell’Asl sono in rosso perché invece di svolgere il servizio nell’ambito delle prestazioni ordinarie si devono pagare prestazioni extra? Qualcuno però, si è dimenticato che a Vieste la Medicina dello sport è arrivata grazie al nostro Comune che si è fatto carico con circa diecimila euro, dell’acquisto delle apparecchiature, donandole successivamente all’Asl per consentirgli di attivare il servizio; tale servizio all’inizio è sembrato funzionare alla perfezione, ma attualmente funziona a singhiozzo, mi spiego meglio, quando cerco di prenotare le visite, il Dott. Villani mi risponde che non può accettare prenotazioni fino a quando l’Asl non garantisce la copertura di una quantità nuova di ore (che comprendono anche le ore di viaggio da San Severo a Vieste e ritorno).
Sempre Qualcuno, un anno fa attivando il servizio, sapeva in principio che avrebbe funzionato solo con la formula delle prestazioni aggiuntive, visto che l’unico cardiologo e medico dello sport in provincia di Foggia è il Dott. Villani ed effettua le prestazioni normali solo su San severo.
Ma poi, questo Qualcuno dimentica forse che la Regione Puglia in tema di Medicina dello sport rimborsa all’Asl le spese delle visite mediche dei ragazzi fino al diciottesimo anno di età?
In ultimo la medicina scolastica e la medicina militare sono sparite e l’unico mezzo di prevenzione primaria è rimasta la Medicina dello sport, quindi tutti quegli slogan sulla prevenzione che contribuiscono a far risparmiare alla sanità milioni di euro che utilità hanno se poi si predica bene e si razzola male?
I tagli veri alle spese vanno fatti a quelle voci che contabilizzano dodicimila euro al mese ad alcuni professionisti che forse potrebbero essere evitate, se gli stessi si impegnassero di più ad effettuare le visite nelle ore normali.
Spero che questa mia lettera serva a smuovere la coscienza di Qualcuno, che deliberi almeno una programmazione del servizio triennale assicurando un numero maggiore di ore di visite nell’unica giornata disponibile di sabato. In tal modo si ammortizzano  le ore di viaggio del Dott. Villani e la sua assistente, si evita di far viaggiare centinaia di ragazzi sulle strade con tutti i rischi che ne comporta e si fa fede agli impegni presi con il nostro Comune.
                                                                                                      Per l’A.R.C.A.VIESTE
Gigi Paglialonga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright