The news is by your side.

Rignano Garganico/ Troppi stranieri privi di regole, deve intervenire il governo

21

Dopo la recente rapina ai danni di una Tabaccheria in Contrada Villanova, sobborgo agricolo di Rignano Garganico, ora si chiede più sicurezza per gli agricoltori e per gli esercizi commerciali della Pedegarganica e della Piana del Tavoliere. A scendere in campo è il segretario cittadino di Rifondazione Comunista, Domenico Capuano, che chiede al Prefetto di Foggia e al Governo centrale misure drastiche di controllo e di tutela dei cittadini italiani e degli stranieri onesti e laboriosi. Via chi non vuole rispettare le regole, resti chi ha voglia di lavorare onestamente. Capuano, che nei giorni scorsi, assieme al sindaco Antonio Gisolfi, ha fatto visita alle due donne vittime della rapina e dei maltrattamenti da parte di due cittadini probabilmente extra-comunitari o comunitari senza fissa dimora, chiede interventi urgenti perchè "nelle campagne sotto Rignano non si può più vivere con tranquillità". "Ottimo il lavoro delle forze dell’ordine e del locale Comando dei Carabinieri – ha spiegato Capuano a Garganopress – ma dobbiamo aiutare questi uomini dello Stato ancora di più, perchè abbiano la forza e il potere di debellare questi ed altri eventi criminosi verificatisi lungo la Pedegarganica e lungo il Tavoliere". Per concludere, Capuano lancia il suo appelle a tutta la classe politica locale, provinciale, regionale e nazionale: "rimbocchiamoci le maniche e diamo a chi ha voglia di farlo la possibilità di lavorare in tranquillità e in tutta sicurezza".

Garganopress.net


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright