The news is by your side.

Vieste/ Attenti al cane…e al padrone…

14

Salve,
sono un ragazzo che quotidianamente si reca sul lungomare E.Mattei della nostra città per una salutare corsa e così usufruisce del nostro splendido litorale. Ma da tempo purtroppo, ho rilevato la presenza di alcuni cani randagi che si appostano sulla spiaggia o nelle vicinanze dei vari camping lungo il lungomare.

Questi, spinti dal loro istinto a volte lasciano correre non accorgendosi nemmeno della presenza umana, ma altre volte si dimostrano scontrosi nei confronti dei passanti. Penso che  nessuno gradisca l’idea di farsi ringhiare contro o essere rincorsi, specialmente chi come me soffre di paure nei confronti degli animali. Ma spesso anche i cani dotati di proprietari, e a mio avviso anche più pericolosi dei randagi, si ambattono vicino i passanti e spinti dal loro istinto possono spaventarli.
Penso che a riguardo ci siano già dei provvedimenti, ma forse non sempre le persone li osservano (almeno un regolare guinsaglio per tenerli vicini) e per quanto riguarda i randagi trasferirli in luoghi più adeguati dove possano essere curati e sicuramente più al sicuro di un lungomare. In fondo il cane è il migliore amico dell’uomo e dobbiamo prendercene cura con maggiori accorgimenti, e non rischiare inutilmente di farci e far loro del male.

E-Mail


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright