The news is by your side.

Bando Turismo: il Tar dice sì alle aziende

20

Il bando per il turismo annullato dalla regione Puglia è valido. La gara per la campagna di promozione del turismo nel prossimo biennio, non può essere annullata. Il Tar ha sospeso l’efficacia della determina dirigenziale di annullamento, adottata dal servizio affari generali della regione, il 13 ottobre scorso mettendo di fatto a tacere le polemiche e le accuse degli esclusi, che per mesi hanno tenuto banco sui giornali.
Dunque la gara c’è stata e ci sono i vincitori: l’associazione temporanea d’imprese di cui fa parte Telenorba con la Edisud, il Cotup e Concord. Così come esistono ancora i termini, sessanta giorni dall’aggiudicazione, entro i quali bisogna stipulare il contratto da sette milioni di euro. Termini che scadono questa settimana. Dunque, la richiesta di stipulare il contratto ‘ad horas’, verrà formulata nelle prossime ore dagli avvocati delle quattro società.
La prima sezione del Tar ha ritenuto non esistessero i presupposti di legge per l’adozione dell’atto di annullamento, e in particolare non ci fossero i "vizi di legittimità", e le presupposte "ragioni di interesse pubblico" per annullare la gara. A questo punto, il contratto – spiegano i legali – è un atto dovuto. E’ mancata infatti – scrive ancora il Tar – "un’adeguata valutazione dell’interesse dell’associazione temporanea di imprese ricorrente". Adesso dunque si deve procedere alla stipula del contratto, anche per evitare di correre il rischio, paventato nella stessa determina dirigenziale di annullamento, di perdere i fondi comunitari. E per evitarlo, l’unica strada è quella di rendicontare il progetto entro il 31 dicembre.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright