The news is by your side.

Vendola annuncia: entro Natale taglio stipendio ai consiglieri

21

ll presidente della Regione Nichi Vendola, dopo le polemiche sollevate nei giorni scorsi sul suo presunto maxi-stipendio, annuncia di voler mandare un segnale entro Natale, riducendosi lo stipendio e invitando tutti i consiglieri regionali a fare lo stesso. «Io dal primo momento del mio governo ho posto il problema della riduzione dei costi. Quest’anno, non per la polemica di questi giorni, proporrò che tutto il consiglio dia un segnale di austerità. Io lo farò – ha detto – auspico che tutti i consiglieri regionali facciano lo stesso. Credo che bisognerà discuterne con serenità: non ho potere deliberante in merito, ma voglio dare l’esempio».
Vendola ha ricordato che proporrà alla Conferenza Stato-regioni di omogeneizzare gli stipendi degli amministratori regionali e che il suo stipendio è deciso da una legge regionale fatta dalla precedente legislatura. Per due volte ha già proposto e ottenuto che il consiglio regionale procedesse alla diminuzione del 10% degli emolumenti. Quindi ha esibito la propria dichiarazione dei redditi: 172.397 euro, che complessivamente diventano 190mila l’anno da cui decurta 60mila euro per devolverli a Rifondazione. «Dobbiamo dare un esempio e io lo farò per primo, ma non si risolverà così – dice – il problema. Bisognerebbe elevare gli stipendi di tutti, quelli dei politici sono importanti ma ricordiamo che il consiglio regionale pugliese spende meno di altri».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright