The news is by your side.

Da lunedi 1 dicembre controllo elettronico della velocita’ dei veicoli

24

Da lunedì 1° dicembre la Strada Statale 89 e la Strada Statale 16, nei tratti che attraversano il territorio di Apricena, saranno soggette ad effettuazioni periodiche di servizio per il controllo elettronico della velocità dei veicoli da parte del locale Comando di Polizia Municipale.  Le apparecchiature “osserveranno” la SS  89, dove è ubicata la zona industriale di Apricena, con numerosi accessi da ambo le parti, e la SS 16, ad elevato traffico e alto indice di pericolosità. In pratica si tratta di strade ad alta densità di traffico e, quindi, maggiormente a rischio. Le postazioni di controllo saranno opportunamente segnalate con i relativi cartelli stradali.
Aumentare la sicurezza stradale, ridurre i pericoli, gli obiettivi del servizio. «L’attivazione del servizio – spiega Alberto Abbenante, Assessore ai Servizi della Città -, proposta alla Giunta Comunale, con il Comando di Polizia Municipale,  è stata preceduta da un’intensa campagna informativa. Personalmente ho ricevuto attestazioni di consenso da parte di numerosi cittadini che hanno gradito l’iniziativa».
Il servizio sarà attivo per un periodo di 6 mesi, al termine del quale saranno valutati i risultati ottenuti in termini soprattutto di sicurezza stradale. «Il servizio – prosegue Abbenante – sarà curato dalla Polizia Municipale di Apricena che si avvarrà di apparecchiature necessarie allo scopo, debitamente omologate nel rispetto delle normative vigenti, messe a disposizione da una ditta che già opera in alcuni Comuni della provincia di Foggia, con referenze positive che ho accertato direttamente insieme al Comandante della Polizia Municipale di Apricena. La velocità massima consentita sarà stabilita ad un livello tale che saranno sicuramente sanzionati gli automobilisti che, guidando al di fuori delle regole e al di sopra dei limiti, costituiscono un pericolo per se stessi e per gli altri. L’auto è certamente un’innovazione tecnologica ormai indispensabile, ma deve essere  correttamente utilizzata, altrimenti costituisce un’arma a doppio taglio, purtroppo a volte letale».
Un servizio, dunque, che punta alla sicurezza stradale. «Non si tratta di un’operazione che mira a fare cassa – evidenzia il Sindaco Vito Zuccarino – bensì a tutelare, soprattutto nel tratto della Strada Statale 89 della zona industriale, la sicurezza delle tante persone che accedono ed escono dai diversi opifici».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright