The news is by your side.

Meglio Foggia, ecco i dati sulla qualità della vita

19

Migliora la qualità della vita ma il disagio tra i cittadini aumenta. Questo quadro, apparentemente contrastante, viene fuori dalla 10^ edizione dell’Osservatorio sulla qualità della vita, promosso dall’Associazione Meglio Foggia. Il dato più triste è che in città, su un totale di oltre 54 mila famiglie, 8.500 vivono sotto la soglia di povertà. Ad un esame attento viene fuori che l’indicatore che nel 2007 registra il maggior incremento di valore è quello del lavoro. Il miglioramento è dovuto alla drastica riduzione dei fallimenti e all’aumento del numero delle imprese. Il 2007 vede inoltre scendere il tasso di disoccupazione al 9,51% (dall’11,26% del 2006). Anche la cultura e lo svago segnano nel 2007 un deciso incremento. Aumentano gli spettatori alle rappresentazioni cinematografiche e sportive, ma si riduce l’acquisto di quotidiani e mensili. Migliora il trend del Disagio. Si riducono gli infortuni sul lavoro e delle morti bianche anche se aumentano il numero degli aborti e dei decessi per cirrosi. Male per la salute a causa dell’aumento delle morti per patologie tumorali e problemi all’apparato respiratorio. Aumenta il tasso di abbandono all’Università, aumenta il numero di studenti della scuola elementare e media. In sostanziale calo l’indicatore sulla sicurezza. In crescita furti e rapine. A fare un’analisi sociologica dei dati Luigi Caramiello, docente di sociologia all’Università Federico II di Napoli.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright