The news is by your side.

Puglia, poca pioggia è sempre emergenza

24

Le piogge dello scorso weekend hanno portato 3,5 milioni di metri cubi negli invasi di Monte Cotugno e del Pertusillo. Al netto dei prelievi, significa che il livello delle dighe è cresciuto di circa 2,6 milioni di metri cubi: un dato incoraggiante, ma non significa che la Puglia possa considerarsi fuori dall’emergenza idrica. I tecnici delle Autorità di bacino pugliesi e lucane stanno monitorando con attenzione la situazione. C’è grande cautela ma, in generale, l’opinione è che il peggio sia passato: l’avvio della ricarica autunnale degli invasi potrebbe infatti voler dire che non serviranno ulteriori tagli. Al momento, infatti, Aqp può prelevare da Monte Cotugno circa 1.750 litri al secondo in meno rispetto al normale, circostanza che sta causando parecchi disagi a chi abita in zone alte e non è dotato di autoclave. E presto – dicono i tecnici – per poter ridurre il taglio, ma se la ricarica continuerà a questo ritmo si potranno almeno evitare nuove limitazioni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright