The news is by your side.

Nasce ‘Progetto Europa’, Giunta provinciale punta ad innovazione economica e politica

16

Diffondere la ‘cultura europea’ e sfuttare le grandi opportunità finanziarie offerte dalle politiche comunitarie. Sono questi, in sintesi, gli obiettivi del ‘Progetto Europa’ varato dalla Giunta provinciale. L’iniziativa si inquadra nell’ambito delle azioni finalizzate all’investimento sugli strumenti di programmazione futura, nell’ottica di uno sviluppo del sistema socio-economico della Capitanata.  ‘Un territorio realmente intenzionato a crescere non può prescindere da un contatto diretto con l’Unione Europea e da una capillare conoscenza degli strumenti economici che le politiche comunitarie mettono a disposizione degli Enti locali – spiega l’assessore provinciale alle Attività Produttive e alle Politiche Comunitarie Pasquale Pazienza -. La strada per lo sviluppo, dunque, passa necessariamente per la promozione di una ‘economia della conoscenza competitiva’, che sia in grado di essere protagonista tanto sul mercato interno quanto su quello globale’. Il ‘Progetto Europa’, infatti, punta ad offrire servizi di informazione, formazione e consulenza sul piano della programmazione e della scelta delle politiche strategiche, diventando un punto di riferimento circa le opportunità di finanziamento comunitario e di assistenza in ordine ai rapporti istituzionali con gli enti gestori dei fondi strutturali. In questo senso il progetto si svilupperà in un’ottica di assoluta coerenza e sinergia con gli strumenti connessi alla Pianificazione Strategica di Area Vasta, anche grazie alla costituzione di un ‘Ufficio Europa’ che andrà ad affiancare e supportare le strutture dell’Amministrazione provinciale. Sul piano strettamente economico, nel rispetto del programma elettorale del presidente Pepe, l’iniziativa punta a realizzare quegli strumenti di ingegneria finanziaria – indicati dalle stesse istituzioni comunitarie – che siano di sostegno al sistema dell’imprenditoria provinciale. ‘Intendiamo innescare un processo virtuoso – sottolinea Pazienza – lavorando alla costituzione di un fondo di venture capital per il finanziamento mediante partecipazione a capitale di rischio, di un fondo di garanzia per il sostegno al credito alle imprese e di un fondo di microcredito rivolto soprattutto ai giovani, oltre che dando vita ad una ‘antenna sul territorio’ per ciò che concerne l’attuazione del decentramento dell’informazione comunitaria’. Si tratta di una strategia complessiva improntata ad un costante miglioramento della capacità innovative del tessuto produttivo; allo sviluppo di reti globali di riferimento per il settore pubblico e privato; all’elevazione dei livelli di sostenibilità ambientale e sociale; all’elaborazione di ‘bilanci sociali territoriali’ che possano misurare, monitorare e valutare – sulla base di standard europei – le dinamiche utili al raggiungimento di una crescita organica della Capitanata. ‘Vogliamo costruire un territorio socialmente responsabile – conclude l’assessore provinciale – che sappia accrescere il benessere della nostra comunità e creare nuova occupazione. Lo faremo nel segno di politiche per le imprese improntate alla responsabilità sociale e allo sviluppo sostenibile’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright